Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

Boutique di biancheria intima

Dopo una settimana piena di incontri, visite all'estero, ho deciso di prendermi un bel venerdì pomeriggio di riposo, di non fare nulla e di essere solo pigro. Ero sdraiato sul divano e splendeva il sole di marzo, sentivo il calore sul viso, gli occhi chiusi per rilassarmi. In sottofondo sento squillare il mio telefono, mezzo assonnato e ancora sdraiato sento il bordo del tavolino e prendo il telefono. Con Jean Luc, e sull'altro cliente una voce di donna che conosco da migliaia... ciao tesoro, con Ella... ti sei appena svegliata o qualcosa del genere?? Breve introduzione: Ella è una donna di mezza età e dall'aspetto molto attraente, l'ho incontrata una volta in una farmacia di sua proprietà, solo... una cosa tira l'altra.

La sua compagna e collega Anita è sua amica, sono lesbiche... il che non significa che Ella non scopa mai, anche se sono l'unica con cui lo fa. Ciao Ella, no, non mi svegli, sdraiati lì rilassandoti, ma felice di sentirti. Aha lei dice cattivo... non ti stavi davvero masturbando pensando a me?? No, non proprio, e sai che il mio sperma caldo mi piace spruzzarti addosso. So che Ella dice... e la mia figa è solo per te e Anita. Voglio chiederti una cosa, vorresti venire all'indirizzo stasera verso le 20.00 cosa ti scriverò tra un momento?? Che cosa chiedo. Niente di niente tesoro... abbiamo una sorpresa per te... ma ora devo andare, a dopo un bacio dolce e arrapato sulla tua testa e lei riattacca. Disperatamente mi sdraio e penso a cosa ha inventato ora, e ricevo un messaggio di testo dall'indirizzo, questo è in città in una strada laterale di una via dello shopping. Lo so, qui ci sono ancora edifici nostalgici, una galleria d'arte e un parrucchiere sono tra gli altri. All'ora stabilita esco dal parcheggio e cammino per la città... abbastanza impegnata e nella mia mente sono ancora con Ella... perché incontrarci da qualche parte qui. Dietro di me sento improvvisamente avvicinarsi Jean Luc Jean Luc e Anita, l'amica di Anita Ella, anche lei sembra sempre appetitosa, bei riccioli biondi, occhi verdi, un seno che ti dici e senti i suoi tacchi a spillo picchiettare sulle pietre. Ciao... com'è tesoro e tre baci spontaneamente... e annusa il suo delizioso profumo. Sì bene e tu?? Felice di vederti Jean Luc, e mentre ci teniamo ancora si stringe comodamente a me... senti che le dico, non troppo forte, altrimenti dovrò portarti già qui... ride maliziosa, sembra deliziosa lei dice. Dai, ti accompagno e camminiamo a braccetto, ho sentito che Ella ti aveva già mandato un app, ora possiamo andarci subito noi due, rimarrai stupito. Dice che ama la nostra relazione in questo modo con loro tre, e spesso si parlano di come una volta sono entrato nel loro negozio e dopo una deviazione ha ammesso che sono venuta per i collant e mi sono masturbata con loro, ecco come il nostro relazione iniziata. Arriviamo nella stradina stretta e noto una piccola facciata dove le serrande sono ancora abbassate, ci siamo, dice Anita. eh? Ecco?... sì, eccolo e si apre la saracinesca della porta. Ciao Jean Luc e ricevo un caloroso benvenuto da Ella, tre baci e un pizzicotto sul davanti dei miei jeans… mmmmmm, è fantastico, dice.

Devo ammettere che quando Anita ha camminato insieme, il mio cazzo ha mostrato un leggero formicolio, soprattutto perché anche Anita ha fatto lo stesso e mi ha accarezzato dispettosamente l'inguine. Mentre entriamo, sento la tapparella che si abbassa di nuovo... una musica classica morbida in sottofondo. Ora c'è una tenda vintage color bordeaux che pende su tutta la larghezza e l'altezza, entrambe le signore stanno all'apertura come abili presentatori e allo stesso tempo aprono il sipario, Ella a sinistra e Anita a destra...!!! !!! Wow... wow... è tutto ciò che riesco a tirare fuori. È una boutique di lingerie e apparentemente con lingerie di alta classe, corsetti, calze full fashion, reggicalze, vestaglie trasparenti, reggiseni, con e senza coppe… cos'è questo che mi stupisce?? Ebbene Jean Luc, abbiamo una farmacia, abbiamo una profumeria di lusso... e abbiamo pensato perché non una boutique di lingerie di lusso. E? Ancora un po' stordita, dico signore, è fantastico, e l'arredamento, caldo ed elegante, legno di teak, un vecchio pavimento in legno, e guardate lì, un vero divano Chestfield... wow... poi un altro salotto nostalgico, un vecchio bancone in vetro, con tutti i tipi di roba vintage, un vecchio registratore di cassa, ecc. Vieni, dice Ella, sul retro abbiamo quattro camerini anch'essi completamente in stile e anche ovunque con accenti di ottone, e anche con le tende color bordeaux. E supponendo che sia presente un gentiluomo, può anche sedersi comodamente mentre la signora è impegnata. Davvero in una parola signore, sono perplesso... siete dei migliori imprenditori. Vado a fare un caffè dice Ella, fai vedere alcune cose a Jean Luc lei chiede ad Anita.

Certo, vieni a fare un piccolo giro, le cammino dietro e solo ora mi accorgo che ha le calze solo su una cucitura dalla parte posteriore, e solo ora vedo le sue natiche ben rotonde nella gonna corta attillata, sopra quella un nero camicetta trasparente, ora che si è tolta il lungo cappotto.
Questo è il mio preferito dice, accarezzando il nylon con le unghie dipinte di rosso, questi sono collant senza inguine... delizioso, dovresti sentirlo... c'è un formicolio nascosto dietro la mosca dei miei jeans... bello ehi dice... e puoi scivolare è così che ride... a portata di mano un tale buco nell'inguine... e lascia che le sue natiche si muovano in modo seducente contro il mio inguine, e io faccio dei fottuti movimenti... geme piano. In fondo al negozio c'è un grande armadio alto in rovere antico con le due ante leggermente aperte. Questo è l'armadietto da gioco dice Anita con un sorriso e spalanca le porte. Ci sono di nuovo bicchieri quadrati sugli scaffali, con cuscini di velluto sul fondo... nelle scatole aperte vedo giocattoli femminili... questo è per le donne che vogliono essere ancora più cattive, anche se apriamo l'armadio solo quando richiesto. Questo qui è un morbido uovo vibrante con telecomando, e qui... un bellissimo Womennizzer rosa, un maestoso dildo, si esibisce in una bellissima confezione regalo. Proprio come con la nostra lingerie, scegliamo solo un aspetto erotico lussuoso e bello, dice Anita... lo vedo lo dico, soprattutto il cartellino del prezzo... e per gli uomini? hai qualcosa anche per quello? Sì... una cosa ma, in fondo, rimaniamo solo per le donne, per gli uomini abbiamo una guaina per il pene... guardate, è proprio così. Lo prende dal cuscino e me lo mostra, non è bellissimo? bella Anita, un giorno la voglio provare… ma poi solo con te. Mi sembra molto eccitata, dice, facciamolo sicuramente... e si lecca avidamente la punta della lingua sulle labbra rosse del rossetto. Caffè!, sentiamo improvvisamente Ella gridare e ci accomodiamo al tavolo. Anita si siede di fronte a me e mentre si siede alza la gonna, i suoi collant senza cavallo e il suo bellissimo cespuglio di peli pubici biondi ben visibili... fa scivolare il dito attraverso l'inguine... mmmmmm... e guarda il mio rigonfiamento nei miei jeans. Oh dice Ella, avevano portato quel pacco, eccolo qui, da bambini piccoli lo aprono velocemente, dopo aver tolto i fiocchi il coperchio si stacca… guarda che meraviglia chiama Anita, questo può andare anche nella scatola dei giochi. Non riesco proprio a vedere di cosa si tratta, tuttavia Anita lo raccoglie e... un cinturino... entrambe le donne iniziano a ispezionarlo e significano... accarezzate, pizzicate, giudicate... che eccitazione vedere due donne così eccitate e vedersi la lingua fuori... anche se il tuo cazzo Jean Luc è ancora il migliore. Ottimo... è tutto pronto, dice Ella... possiamo aprire la prossima settimana. Sai, sto con due donne attraenti da un'ora, e nel frattempo mi sono arrapato parecchio. Jean Luc, abbiamo una domanda per te, poiché una volta abbiamo discusso che avresti fatto un servizio fotografico erotico, e l'hai fatto e abbiamo visto le foto in quel momento. Come extra vorremmo appendere alcune delle tue foto in due camerini dove indossavi i collant in quel momento e solo la parte inferiore del tuo corpo era nella foto e il tuo cazzo era visibile eretto, ma non quello in cui era visibile il tuo sperma, vogliamo mantenerlo erotico. Cosa pensereste??… certo!, sempre! Ho detto che sarebbe stato un grande onore. Anita è tornata sulla sedia, una gamba sopra il bracciolo e continua ad accarezzarsi... accarezzandosi l'interno delle cosce. Ella la annusa e fa scorrere le dita tra i capelli di Anita, che guarda Ella per un momento... entrambe le bocche si uniscono, le lingue visibili per un momento.

Poi i loro occhi tornano su di me e non ce la faccio più, apro il bottone dei miei jeans, lentamente la cerniera lampo e tiro fuori il mio cazzo duro, e lascio che le donne fissino senza il mio cazzo. Poi Ella dice, torno subito, passa, si china e mentre lei mi guarda eccitata mi dà un bacio in cima alla testa… con la punta della lingua sopra il poster dipinto e se ne va. Anita ora è più estatica, gemendo dolcemente si accarezza il clitoride e mi guarda con gli occhi semichiusi, il suo sguardo è concentrato sul mio cazzo duro… Vedo un dito andare verso il suo buco della figa… e scivolare dentro… lentamente si gira a sditalinare ... schiuma, respiro accelerato, gemiti... delizioso. Mi alzo e cammino verso di lei, il mio cazzo duro sporge con orgoglio e io le sto accanto, il mio cazzo vicino al suo viso e lei guarda in alto... è così eccitata... mmmmmmm Con la bocca semiaperta mi invita, lascio il mio testa di cazzo che scivola tra le sue labbra rosse e rosse, e come una ragazzina con un lecca-lecca mi succhia meravigliosamente la testa del cazzo... sento la sua lingua leccarselo in bocca. Zozo... hai già iniziato, sento Ella dire e mentre la guardo la vedo in piedi.

Indossa dei collant con reggicalze, i suoi tacchi alti, un bellissimo reggiseno nero trasparente che rivela il suo bel seno pieno e i capezzoli spuntano con forza attraverso i fori delle coppe. E... ha indossato lo strap-on, facendo scorrere la mano sul cazzo artificiale... dolce e maliziosa sorride... mmmmmmmm è bello vedervi fare questo, e si avvicina. Viene e si mette in piedi accanto a me e Anita ora vede due cazzi, e cambia per un po' succhiando lo strapon di Ella… Mi tirerò il cazzo mentre guardo questo. In alternativa, Anita mi succhia la testa e poi torna al cinturino e viceversa. Mmmm... ooohhhh... eccitata... mmm... fica... eccitata... oooohhhh... sussurra mentre si tocca... e inizia a fare più movimenti del tubo. Anche Ella sembra e geme sempre più eccitata, e si avvicina e iniziamo ironicamente... il suo respiro cambia, piccoli sussulti e sussurra piano che lei... mmmmm... oooogghhh... anche... mmmmm... aveva inserito un uovo vibrante e preme il telecomando nella mia mano. Ooohhh… Jean… mmmm… Luc… ooohhhh… arrapato… mmm Un ultimo bacio alla francese e in ginocchio si mette tra le gambe divaricate di Anita… con la lingua si lecca l'interno della gamba, con la lingua che si attorciglia verso il molare di Anita che sta ancora diteggiando stesso lentamente. Dall'alto vedo come Ella fa scorrere la lingua sull'inguine aperto dei collant di Anita… tira fuori il dito dalla figa e solo la sua lingua lecca il clitoride di Anita. Anita sussulta e geme violentemente e preme Ella ancora di più contro la sua figa bagnata. Arrapato continuo a tirare e sento la mano di Anita scivolare sul mio cazzo, lei abilmente prende il sopravvento... mmmm... ooihhh... fica... cunnilingus... arrapata... ooogggghhhh... cazzo... cum... mmmmmm dice. Nel frattempo ho riacceso il telecomando e vedo i crampi e le scosse in Ella... due donne in estasi... Vedo il pre-sborra dalla mia testa. Anita… mmm… pppfff… lascia… oohhh… Jean Luc… mmm.. non schizzare… oohhh… come..uuhh… blee… uuhhh… mmm… ft… oohh… non… oigghhh Ella geme… e lecca avidamente Anita's figa ulteriormente. Un ultimo piccolo strappo e Anita lascia andare il mio cazzo e gli dà un altro bacio… e rimette di nuovo la mano sulla testa di Ella.

Vedo il bel culo rotondo di Ella girare e sussultare un po'... l'uovo vibrante fa bene il suo lavoro. Poi Ella smette di leccare la figa e si raddrizza, agile in ginocchio e con il cazzo artificiale in mano conduce il negozio d'arte verso la figa bagnata di Anita... e ne preme l'inizio tra le labbra bagnate della figa di Anita... e va più in profondità e più a fondo fino a questo completamente dentro... e lei si scoperà lentamente Anita. Che meravigliosamente eccitate... due donne che sono così impegnate, e vedo quegli sguardi arrapati che mi guardano. Ella eccitata mi prega di spegnere l'uovo, si arrapa troppo... gemono forte, ma per quanto sono teaser lascio che l'uovo si accenda e si spenga... la stanza è piena, parole arrapate, io alternativamente tiro la mia lingua dura con Ella , e poi ancora con Anita. Mentre ci sono io metto un preservativo sul mio cazzo duro ed Ella sa cosa voglio fare, fa scivolare lo strapon fuori dalla figa di Anita e si siede accanto ad Anita. Lascio che il mio cazzo scivoli tra le labbra umide di Anita, lei lo geme, e all'improvviso spingo il mio cazzo in profondità in una spinta, lei prende fiato e geme... pompando la prendo, lei mi mette le unghie nelle natiche, premendomi forte contro di lei... sbuffi gemiti sussulti... le lecco i capezzoli e continuo a pompare. Sento le mani di Ella premere sulle mie natiche, come se volesse spingersi ritmicamente. E la sento ansimare nel mio orecchio... e il ronzio del suo uovo. Anita apre gli occhi e mi guarda eccitata, geme e ansima più forte… attraverso questo lei grida… sto arrivando… ooohhh… Dio… mmmmmmmmmm… sto arrivando io sono… e sento i muscoli della sua fica stringersi… stretti, sussultare violentemente, lei urla ... Sento che la fica si esaurisce. Mi piego ancora un po' e usciamo con la lingua mentre lei soffia e geme violentemente... e intanto fa scivolare il mio cazzo ancora duro fuori dalla sua figa bagnata fradicia e lei si sdraia contro la ringhiera... ancora stordita e in trans. Ella atterra nello stesso momento, e anche lei ansima e geme forte dietro di me... e si alza e fa scivolare la figa sulla coscia di Anita... masturbandosi e screpolando Ella viene... lasciando la figa liquida su tutto il nylon di Anita.

Mentre le donne si siedono così e si accarezzano, si baciano e ci sono ancora piccole scosse di assestamento, mi tolgo il preservativo e mi metto accanto a loro... dall'aspetto eccitato mi guardano... grazie Jean Luc... davvero... non perdiamo mai questa relazione... così arrapate, noi tre, non ci metteremo mai nessuno tra noi... dice Anita... anche se siamo lesbiche e viviamo insieme... non vogliamo mai perderti. E vogliamo il tuo adorabile sperma caldo Ella dice con uno sguardo malizioso negli occhi. Per un momento mi avvicino a una rastrelliera e tiro fuori una calza di nylon, le signore sembrano felici mentre faccio una parte attorno al mio palo. Sempre seduti insieme sto accanto a loro e inizio a masturbarmi deliziosamente, alternativamente le donne a volte mi danno un bacio con le loro bellissime labbra rosse sulla mia testa, lo sento arrivare e prima di poter dire qualcosa esce il primo raggio di sperma, giusto sulle labbra rosse di Anita che voleva solo dare un bacio... una chiazza le cade sulla bocca e lei si lecca le labbra avidamente, io continuo a spingere e il secondo carico finisce ad Ella... pieno di occhiali. Sui capispalla da donna cadevano gocce di sperma alternate e gocciolanti. Dopo l'ultimo carico il mio cazzo si allenta lentamente, Ella lo prende e fa scivolare dietro la sbarra davanti, Anita lo prende volentieri in bocca… e anche allora succhia ancora lo sperma. Leccando e succhiando alternativamente, sembrano eccitati... quindi... è di nuovo pulito, dice Ella. Arrapati e soddisfatti andiamo al divano Chesterfield e ci sediamo, io in mezzo, con le gambe incrociate accanto a me. Metto le mani sulle loro ginocchia e le accarezzo, loro mi guardano seducenti. L'apertura dell'attività non era ancora terminata, ma ci siamo comunque goduti l'intera serata. E in realtà, questo si basa su eventi veri.

© The Stringpoint Group

 

bron: Sexverhalen.com

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping