Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

Il nostro primo trio

Abbiamo spesso fantasticato su sesso a tre e ci siamo divertiti a guardare i video di loro mentre facevano un triangolo insieme. Ci siamo presi in giro e ci siamo detti come uno avrebbe viziato quell'altra ragazza o come quella ragazza avrebbe viziato noi.

Joeri ha pensato che avremmo dovuto provarlo, ma con una donna presente (altre opzioni non erano negoziabili!). Non sapevo se pensavo che fosse una buona idea, so di essere un tipo geloso. Come reagirei se un'altra donna toccasse il mio amante? Ma la curiosità ha preso il sopravvento e ho dato a Joeri il permesso di cercare una ragazza. Joeri ha organizzato tutto e ha organizzato un appuntamento e un luogo con una ragazza di nome Hanna. Non sapevo nient'altro.

Joeri ha avuto un giorno libero per goderci la nostra giornata insieme. Al mattino ho fatto un lungo bagno. Volevo avere un bell'aspetto, inclusa una figa pelata. Anche Joeri è venuto in bagno per radersi il cazzo. Ho fatto fatica a resistere a quel suo bel cazzo, ma ho capito che poteva essere un pomeriggio impegnativo. Sono uscita dalla vasca, ho indossato il mio nuovo completo di lingerie con sopra un vestito corto e ampio.
Nel pomeriggio siamo partiti per l'albergo dove ci eravamo accordati con Hanna. Siamo arrivati ​​in hotel in tempo, aspettando con ansia l'arrivo di Hanna.

Si sono sentiti bussare alla porta, con il cuore in gola ho aperto la porta. Ho pensato che fosse tutto così eccitante! Sulla soglia c'era una bella signora: capelli magri, castano medio, occhi verdi, un sorriso luminoso e un bel viso.
Entrò, si presentò brevemente e si sedette sul letto. Ho visto come Joeri la guardava, i suoi occhi si posavano sui suoi seni. Dovevo essere d'accordo con lui, aveva dei bei seni in quella camicetta attillata.

Rimasi a guardare per un po', incerto su quale posizione darmi. Hanna mi prese per mano e mi tirò sul letto in modo che mi sedessi tra lei e Joeri. Ha notato che ero nervoso, non era difficile dirlo. Hanna ha suggerito di bere prima qualcosa. Joeri aveva portato una bottiglia di delizie per entrare nell'umore. Ha preso 3 bicchieri e ci ha versato qualcosa.

Hanna iniziò a massaggiarmi un po' la gamba, mi guardò e mi chiese se mi fossi rilassata un po'. Dissi che trovavo tutto piuttosto eccitante, non avevo mai condiviso il letto con nessuno oltre a Joeri. Hanna ha suggerito a Joeri di lasciarmi rilassare un po'. Joeri si limitò ad annuire, non sapendo nemmeno cosa dire. Il suo lato timido è venuto fuori, il che lo ha reso piuttosto carino. Hanna si è seduta dietro di me e ha iniziato a massaggiarmi spalle e schiena, ho iniziato a rilassarmi sempre di più. Joeri si avvicinò a me e mi diede un bacio, prima un bacio gentile sulla mia bocca. Hanna guardò e lo esortò a baciarmi di nuovo, seguito da un bel bacio alla francese da parte sua. Ho sentito come le mani di Joeri mi massaggiavano le cosce, le sue mani si muovevano lentamente tra le mie cosce. Hanna venne a mettersi di fronte a noi e lentamente si tolse i vestiti. Un bel corpo snello era nascosto sotto la camicetta e la gonna attillate. Un bel paio di seni, ho stimato una coppa C o D come la mia, e un culo sodo.

Poi Hanna è venuta da me, mi ha tirato su in modo che fossi di fronte a lei e mi ha tolto il vestito dalla testa. Joeri era seduto sul letto e intanto si era tolto anche la maglietta. Hanna mi baciò sulla bocca, sentii la sua lingua leccarmi dolcemente le labbra e lasciarla entrare. Seguì un delizioso bacio alla francese. Ho visto Joeri afferrargli l'inguine, chiaramente si stava godendo lo spettacolo. Hanna mi prese la mano e se la mise sul petto. Ho iniziato a massaggiarle delicatamente il seno, lei ha fatto lo stesso con me. Ho sentito la mia fica bagnarsi, mi chiedevo per quanto tempo avrei potuto continuare così.

Joeri intanto mi prese per le natiche e abbassò le mani tra le mie cosce. Sensazione meravigliosa! Non riuscivo a trattenere un gemito. Hanna mi spinse indietro sul letto, così mi sedetti accanto a Joeri. Ho guardato Joeri e ho visto che il suo cazzo stava spingendo forte contro i suoi jeans. Gli ho sbottonato i pantaloni e ho afferrato il suo cazzo. Hanna è venuta a sedersi dietro di me e nel frattempo mi ha allentato il reggiseno, mi ha afferrato il seno e mi ha stretto i capezzoli con forza. Questo mi ha fatto lavorare di più il cazzo di Joeri. Mentre Hanna si sbottonò il reggiseno, Joeri si alzò e si abbassò i jeans, io gli mordicchiai scherzosamente il cazzo che divenne ancora più duro. Hanna si fermò con i seni contro la schiena di Yuri e scivolò su e giù con fare scherzoso. Ho preso il lubrificante e ho spruzzato un po' tra i due in modo che potesse scivolare bene. Mentre scivolava giù, si tolse le mutande di Joeri. Il cazzo di Joeri era così duro che non potevo fare a meno di prenderlo in bocca. Hanna ha afferrato il suo cazzo e ha continuato a strofinare il suo corpo contro Joeri in modo scherzoso mentre lo succhiavo. Come si è divertito.

Joeri ha chiesto di fermarsi, ha detto che non ce la faceva più senza venire. Stuzzicante, gli ho morso il cazzo ancora una volta e mi sono fermato. Hanna e Yuri tornarono a sedersi sul letto. Joeri ha chiesto ad Hanna se la sua figa fosse già bagnata, me lo sono chiesto segretamente anche io. Le mie mutandine sembravano intrise di umidità della fica. Hanna si sdraiò con le gambe aperte e aspettò. Joeri mi prese la mano e se la portò alla figa. Prima le abbiamo strofinato le mutandine, ho potuto sentire l'umidità passare un po', poi sotto. Era strano toccare una figa diversa dalla mia. Hanna iniziò ad ansimare più pesantemente ea gemere piano. Joeri lasciò la mia mano e tirò giù le mutandine di Hanna. Aveva anche una figa completamente pelata, cosa che adoravo. Ho giocato con il clitoride di Hanna, due dita intorno ad esso e poi ho fatto scivolare un dito nella sua figa. È stato fantastico viziarla. Joeri era venuto e si era seduto accanto a me e aveva giocato con la mia figa, imitando i movimenti che facevo con Hanna. Non potevo più reprimere i miei gemiti.

Hanna tornò a sedersi, si sedette con Yuri e baciò Yuri sulla bocca. Pensavo che il primo fosse uno spettacolo strano, ma non sono diventato geloso (per fortuna, perché ne avevo paura). Mi sono seduto accanto a Joeri dall'altra parte e ho iniziato a masturbarlo delicatamente. Nel frattempo, le mani di Joeri alzarono lo sguardo sui seni di Hanna. Hanna abbassò la bocca sull'inguine di Yuri. Mi ha anche abbassato la testa. Yuri si lasciò cadere sulla schiena sul letto. Hanna ed io abbiamo leccato il cazzo di Joeri da cima a fondo. A turno succhiavamo la punta del suo cazzo mentre l'altro prendeva il resto del suo cazzo e le sue palle. Gli è piaciuto così tanto, ho pensato che fosse uno spettacolo così eccitante.

Non ho notato che Hanna si è alzata, tutta la mia attenzione è andata al cazzo di Joeri. Improvvisamente ho sentito qualcosa di meraviglioso nella mia figa. Quando ho guardato per vedere cosa fosse, Hanna aveva messo la testa tra le mie gambe e si stava leccando la figa bagnata. Mi sono lamentato solo per l'intero hotel. Joeri sapeva che sarei potuto venire abbastanza velocemente se fossi stato leccato, quindi mi ha allontanato dalla deliziosa lingua di Hanna. Mi diede un bacio veloce e mi sussurrò all'orecchio che avrei dovuto restituire ciò che avevo appena ricevuto. Joeri ha esortato Hanna a sdraiarsi sulla schiena, le ha aperto le gambe in modo che la figa di Hanna mi fosse presentata. Le sue labbra erano tutte rosse e l'umidità svanì. Ho esitato un momento, perché in realtà non l'avevo mai fatto. Hanna ha tirato il mio viso verso di sé e mi ha sussurrato che non potevo fare niente di male e che mi avrebbe aiutato. Joeri intanto si era messo sul bordo del letto per poter vedere bene tutto. Sapevo che questa era Yuri la sua immagine definitiva, la sua ragazza che leccava un'altra ragazza.

Hanna mi ha parlato e io sono andata a baciarmi dolcemente al piano di sotto, prima mi sono presa molto tempo per baciarla su tutti i punti calvi lì. Le ho leccato delicatamente il clitoride e sono sceso ulteriormente fino alla sua apertura. Ho leccato e succhiato e lei gemeva. Joeri nel frattempo aveva iniziato a masturbarsi, anche lui si stava visibilmente divertendo. Ho iniziato a mangiare Hanna sempre più forte, mi ha afferrato la testa e mi ha spinto sempre più forte contro la sua fica. Poco prima che venisse lei mi respinse e French mi baciò di nuovo. Un bacio alla francese meravigliosamente bagnato, che sapeva completamente di lei.

Mi ha detto quanto ho fatto bene per la prima volta. Meritava una bella coccola, disse. Mi ha spinto sulla schiena così mi sono steso sul letto e ho iniziato a baciarmi l'interno delle gambe. Joeri si è seduto sopra di me e mi ha messo in bocca il suo cazzo duro. Il suo cazzo era bagnato per la masturbazione e ho assaggiato il suo sperma. Nel frattempo la lingua di Hanna aveva raggiunto il mio clitoride. Non sapevo più dove l'avevo. Poteva mangiare la figa così bene, dal mio clitoride alla mia figa e ritorno. Joeri mi ha fottuto la bocca e intanto sono stato viziato. Poco prima che arrivassi, Hanna si fermò di nuovo. Ha chiesto a Yuri di cambiare posto.

Hanna venne e si sedette sopra di me con la sua figa bagnata, Joeri tra le mie gambe. Il suo cazzo duro si è subito spinto dentro di me con forza, ho iniziato a gemere forte ma Hanna ha rapidamente posto fine a questo abbassando la sua fica sulla mia bocca. L'ho leccata e succhiato il clitoride, più forte Yuri spingeva, più forte io leccavo. Joeri venne, l'immagine davanti a lui doveva averlo aiutato. Ho sentito il suo sperma caldo riempire completamente la mia figa. Hanna si sporse in avanti e spinse indietro Yuri. Ha anche iniziato a mangiarmi la figa, succhiandomi forte e leccandomi il clitoride e due dita nella mia fica. Nel frattempo ho sentito la sua fica contrarsi e l'ho aiutata inserendo anche due dita dentro di lei, si è lamentata tra un cunnilingus e ha iniziato a lavorare sempre più duramente. Non ce la facevo più e poco dopo ci siamo riuniti.

Mentre Hanna andava in bagno, Yuri mi prese stretta tra le sue braccia. Ha detto quanto pensava fosse eccitato e che gli era piaciuto molto. E devo ammettere che anche a me è piaciuto molto.

© The Stringpoint Group

 

bron: Oops.nl

 

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping