Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

"Con un forte ringhio mi spinge da parte le mutandine"

Giovedì

So quanto velocemente devo vestirmi. Che Luca abbia detto che potevo tenere i soldi per i 'servizi resi' mi lascia con l'amaro. “Ehi, non essere arrabbiato,” dice, avvolgendomi tra le braccia. “Non volevo offenderti, ma potrei trovare un po' assurdo che tu prenda 500 euro dal mio portafoglio? Se hai bisogno di soldi, puoi semplicemente chiederli, giusto?" Mi libero di scatto, mi alzo, esco dalla stanza e sbatto la porta. A mai più, Luca!

Venerdì

Il giorno della grande festa aziendale di Marco che stiamo organizzando. Almeno quello che organizzano Pauline e Chris e dove non posso fare altro che ricevere gli ospiti. Chiamo Mark in macchina e gli chiedo cosa indossare. “Quindi sono la hostess ufficiale”, aggiungo un po' al mio ruolo. I tacchi a spillo non sono un'opzione. Mark ride e dice che pensa che anche un paio di stivali al ginocchio sotto un vestito corto sia super sexy. Poi mi chiede a che ora sarò al luogo della festa.

"Cominciamo a costruire alle 11:00 e poi abbiamo tempo tra le 16:00 e le 18:00 per rinfrescarci e mangiare qualcosa prima che gli ospiti arrivino alle 19:00", rispondo obbediente. Tua moglie verrà davvero alla festa?" Non ho assolutamente bisogno di vedere Josien. Ma lui nega felicemente, dicendo che la festa è solo per lo staff e i partner non sono invitati. Mi suggerisce di accompagnarlo in giro alle 5 e di portare dei panini.

Quando arrivo alla sala del banchetto, Pauline sta già dando indicazioni alla squadra che decora la sala. Il tema è argento e devo dire che sembra assolutamente fantastico dopo poche ore. Pauline e Chris se ne vanno davvero alle 4 in punto, ma ci sono ancora tutti i tipi di persone che lavorano e la band si sta ancora esercitando duramente. Quindi, quando arriva Mark, non lo avrò ancora per me. “Sembra carino, non è vero”, dico quando gli faccio vedere in giro, come se ci avessi una parte. "Puoi appendere il tuo cappotto sopra il tuo cappotto, c'è una specie di stanza del personale lì."

"E' un peccato che non siamo soli", dice. "Ti desidero. D'altra parte, voglio anche farlo di nuovo in pubblico con te. Mi trascina nel corridoio e mi trascina in un ufficio con una scrivania e un armadio. Mi spinge contro un muro e la sua mano scivola tra le mie gambe. “Ottimo posto per una sveltina.” Mi tira su il vestito e io mi tolgo gli stivali. E nel momento in cui si sbottona i pantaloni, sento dei passi nel corridoio. Fortunatamente, muoiono di nuovo.

Con un forte ringhio spinge da parte le mie mutandine e mi penetra. L'idea che potremmo essere presi è eccitante e proibita allo stesso tempo. Noto che Mark sperimenta lo stesso. È duro come una roccia e in poche spinte raggiunge l'orgasmo mentre mi accarezza selvaggiamente. Gli spingo contro e urlo di piacere. Poi ci vestiamo di nuovo, mangiamo il nostro panino e torniamo al piano di sotto come se niente fosse.

Nel giro di poche ore la festa è in pieno svolgimento, anche se non ne capisco molto perché posso riempire la lista degli invitati insieme allo stagista all'ingresso. Ora mi sto congelando nel mio vestito e i miei piedi sembrano cubetti di ghiaccio. Marco non si fa vedere. Quando nel frattempo vado in bagno e faccio un rapido giro della sala delle feste, lo vedo chiacchierare allegramente con Pauline, che gli ha messo una mano sul braccio. Lo farebbe per farmi incazzare?

Fortunatamente, le persone con i vassoi passano costantemente davanti e mi rendo conto che bevo più di quanto sia buono per me. Quando il mio capo Chris passa verso le dieci per chiedermi come sto, ho voglia di prenderlo in giro, soprattutto quando mi accarezza brevemente le natiche. "Un'altra ora e poi puoi entrare nella festa", dice. "Allora non ci saranno più nuovi ospiti".

L'ultima ora si sta avvicinando. Ho già bevuto sei bicchieri di vino quando una delle cameriere mi chiede se vorrei un cocktail. Abbiamo "Pisco Sour, una nuova tendenza dal Perù", dice. "Ma attenzione: sa di caramella, solo che contiene molto alcol". Svuoto il bicchiere che lei mi porge. E poi cammino, leggermente instabile sulle gambe, nel corridoio.

La festa sta chiaramente volgendo al termine e non ne ho quasi sentito parlare. Chris sta parlando con Mark e Pauline e mi fa un cenno. Lui dice. “Alziamo un bicchiere di questa serata di successo. In particolare, voglio mettere Pauline sotto i riflettori. Grazie ai suoi sforzi, la festa è stata più che un successo!” Pauline sembra raggiante e posa di nuovo possessivamente la mano sul braccio di Mark. Le piacerebbe Marco? O peggio, lui lei?

Allora ho finito. "Mi dispiace", dico. “Senza di me, questa festa non sarebbe mai avvenuta. Mark mi ha chiesto di organizzare tutto questo e ora se ne prende il merito. Non credo sia giusto". Parlerò sempre più forte e le persone intorno a noi ci guarderanno. “Sono trattato come uno sgabello da te,” urlo. "Ne sono stufo. Vi odio entrambi!”

Paolino sorride. Marco sembra scioccato. Chris si schiarisce la voce. "È completamente reciproco", dice. «Anche io ne ho abbastanza di te. Quindi sei licenziato. Adesso. Subito!"

© The Stringpoint Group

 

bron: de Telegraaf

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping