Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

"Sento la sua bocca calda ovunque"

Venerdì

«Mettiti dei vestiti comodi», aveva detto Pauline. Stiamo organizzando l'apertura di un nuovo ristorante sulle Zuidas. Posso tenere la lista degli invitati e Pauline, beh, cosa fa davvero? Socializza, credo. Ma penso che abbia cercato di incastrarmi perché sono molto poco vestito con le mie scarpe da ginnastica e jeans. Quasi tutte le signore presenti indossano abiti e tacchi vertiginosi.

Ciò che colpisce anche è che la maggior parte delle donne sono giovani e gli uomini sono di mezza età. E che molte donne hanno avuto qualcosa da fare a se stesse. La maggior parte sono super magri, ma hanno un seno grande, un naso minuscolo e labbra gonfie. Quando vado in bagno, mi guardo bene allo specchio. Ho quasi 34 anni e si vede. Ho già delle rughe qua e là, e ho già qualche capello grigio.

Il mio naso può ancora farcela, ma le mie labbra sono in realtà troppo sottili e le mie guance troppo piatte. Li sollevo un po' e spingo un po' la bocca in avanti. Vedi? Questo mi fa sembrare immediatamente molto più carina. Forse il botox è una buona idea. Quanto costerebbe effettivamente? Inizio a cercare sul mio telefono, ma ricevo un'app da Pauline. 'Dove sei? Non ho tempo per fare quella lista degli invitati tutta la notte". sospiro. La odio. La odio davvero.

Pauline si allontana subito. Non mi chiede mai se voglio qualcosa da mangiare. I camerieri che consegnano gli snack sono troppo lontani. Fortunatamente, sono in piedi accanto allo champagne bar e devo solo fare un cenno per un bicchiere, il che significa che poche ore dopo sto girando sulle gambe. Sono quindi felice quando si avvicina la fine della serata e Chris si unisce a me. Mi chiede se ho passato una bella serata. E sconsiderato dal drink, rispondo: "Finché Pauline non c'era, lo era".

"Dal primo momento lei cerca di tirarmi fuori", dico. "Ho tutte le faccende di merda e lei fa costantemente le cose divertenti." Per comodità, dimentico che rovino anche le cose dimenticandole, per esempio. Vado sulle gambe. "Sono ubriaco, scusa" dico e mi appoggio a Chris.

"Forse dovrei portarti a casa", risponde Chris. Mi mette un braccio intorno alle spalle e ci incamminiamo verso il parcheggio. Quando torna a casa, viene al piano di sopra con me senza che gli venga chiesto. "Sono interessato a te", dice. Chiudo gli occhi. In realtà, avevo deciso di non fare più sesso con altri uomini. Non con mio cognato, non con il mio capo, solo con Mark. Ma d'altra parte ieri mi sono sentito molto deluso da lui.

Mi sono lasciato cadere sul mio letto. "Scusa Chris, sono stanco morto", dico. Chris mi aiuta a togliermi le scarpe, i jeans, la camicetta, il reggiseno e le mutandine. Poi si toglie i vestiti. "Non devi fare niente", dice. "Solo per sdraiarsi." Chiudo i miei occhi. Chris mi dà piccoli baci su tutto il corpo. Qualche istante dopo sento la sua bocca calda dappertutto. Può fare trucchi fantastici con la sua lingua. Uff, il mio capo è davvero un capo a letto.

Sabato

È un po' imbarazzante svegliarsi accanto a Chris e a quanto pare anche lui si sente allo stesso modo, perché prima che me ne accorga se n'è andato. Anche a me non dispiace, perché avrei trovato molto scomodo passare il weekend con lui. Domani Ella tornerà a casa, quindi ora ho un po' di tempo per navigare sui siti delle varie cliniche.

In realtà, dovrei anche pensare al mio compleanno. Sarà tra tre settimane, ma di chi hai bisogno? Mia sorella? Non ho mai organizzato una festa senza di lei. So anche che ha fatto dei trattamenti, ma non ho idea di dove e quanto costano. Secondo mia madre, lei e Maarten sono ancora separate. Se solo non fossi mai andato a letto con suo marito.

Faccio clic sui siti di varie cliniche cosmetiche. Il botox non è poi così male, ma riempitivi… ci sono cliniche dove posso farlo ingrandire per 160 euro, ma altri lo chiedono anche 500. Non posso mai permettermi quest'ultimo, soprattutto se dopo dicembre non ho più un lavoro. Ma una clinica così economica è affidabile? Non ne ho davvero idea.

Esito, poi risolutamente prendo il telefono e chiamo mia sorella. “Frederique”, dico esitante mentre lei risponde. “Con Laura. Per favore, posso farti visita? Ho bisogno di un tuo consiglio."

© The Stringpoint Group

 

bron: de Telegraaf

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping