Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

"So che devo intervenire, ma mi eccita"

 

 

Durante la visione di All You Need is Love Christmas Special la vigilia di Natale, Laura improvvisamente desidera tanto il suo ex amante Mark che gli scrive. Ma è saggio ora?

venerdì

"Buon Natale", scrivo a Mark. Un messaggio innocente che si spera non lo metta nei guai. Vedo un segno di spunta. Che pazzo. Un'ora dopo è ancora solo l'una. Potrebbe aver spento il telefono? Non è per lui. Anche la vigilia di Natale, deve essere raggiungibile per gli affari. Mi assale una sensazione spiacevole. Mi avrebbe bloccato? Ma perché?

non lo sopporto più; Devo chiamarlo. Mi dà mal di pancia. Se il suo telefono squilla ora e vede che sono io, è destinato ad essere furioso. L'accordo è che lo chiamo solo durante l'orario di ufficio e mai prima d'ora ho ricevuto un segnale che è sicuro. C'è il lockdown, non può essere da nessuna parte se non con sua moglie.

"Questo numero non è in servizio", suona. "Controlla il numero e ricomponi." Non capisco e chiamo ancora e ancora. Ma poi mi viene in mente che devo accettarlo. Sono davvero entusiasta di guidare a casa sua, ma so che peggiorerò solo le cose. Devo davvero aspettare fino a dopo il fine settimana.

Domenica

Dopo un altro giorno e una serata trascorsa a mangiare e bere sul divano, è finalmente Santo Stefano. Stasera mia madre, mia sorella, mio ​​cognato invadente e Remko vengono a cena con me. Ho mal di stomaco. Tutti penseranno che Remko sia mio amico, incluso lo stesso Remko. Ma il mio cuore è con qualcun altro.

Frederique fa l'antipasto, mia madre prende una torta dal pasticcere e Maarten si occupa del vino. L'ho reso facile acquistando due involtini già pronti, cavolini di Bruxelles, salsa di mele e crocchette di patate. Controllo regolarmente il mio telefono ma rimane solo un segno di spunta. In effetti, non vedo più nemmeno una foto del profilo di Mark.

Alle cinque tutta la casa è pronta, la tavola è apparecchiata e ho anche il tempo di guardare Peppa Pig con Ella. È bellissima e felice nel suo vestito rosso di Natale. Sono così felice che Linda ed io stiamo di nuovo andando d'accordo ed è persino rassicurante che lei sia con lei ogni tanto. Poi suona la campana e Remko è lì con un grande mazzo di fiori.

"È piuttosto eccitante incontrare la tua famiglia", dice. "Peccato che tu non abbia voluto venire da me ieri." Ma davvero non potevo. Conosco la famiglia di Fleur da quasi tutta la vita. Finché non sono convinto dei miei sentimenti per Remko, non oso affrontarli. Fleur sarebbe furiosa se facessi del male a suo fratello.

Poi arrivano mio cognato e mia sorella. Senza figli, perché sono con il padre. Maarten mi preme contro il suo petto solo un po' più del necessario. Guarda Remko dalla testa ai piedi con uno sguardo leggermente beffardo e si assicura che si sieda al tavolo accanto a me, così che io sia stretto tra lui e Remko. Mia madre si prende cura di Ella.

Sento il ginocchio di Maarten premere contro il mio mentre si china su Remko per chiedergli che tipo di lavoro fa. Quando Remko risponde che lavora nel reparto IT di una banca, sbadiglia sonoramente. "Mi sembra così addormentato", dice. “Allora preferisco ancora il mio lavoro in ospedale. Anche in tempi di corona".

Quindi inizia a elaborare le persone sulla cinquantina non vaccinate e le donne incinte che popolano la terapia intensiva. "Prendi il tuo booster il più velocemente possibile e assicurati di non diventare troppo pesante", dice. Mi dà fastidio che domini così tanto la conversazione. Mia sorella lo guarda semplicemente con ammirazione. Vedo che neanche a Remko piace molto, ma è troppo educato per intervenire.

Appena finito di mangiare, corro in cucina a fare un caffè. Stanotte mi viene un po' di mal di testa. E trovo fastidioso pensare che Maarten abbia ragione. Remko è noioso. Come mi è venuto in mente di iniziare qualcosa con lui? Mi appoggio al bancone e poi si apre la porta della cucina. Martino. Naturalmente.

Maarten si avvicina dietro di me e mi mette le mani sui fianchi. So che dovrei intervenire, ma in qualche modo mi eccita. "Non farlo", dico. "Non puoi farcela contro Frederique." Ignora le mie proteste. Spinge da parte i miei collant e le mie mutandine. E poi le sue dita mi hanno colpito. Oh Dio. Mio cognato è dentro di me.

Le sue abili mani da dottore toccano il mio pulsante. Le mie ginocchia si piegano. Sa esattamente dove essere. Esito tra respingerlo o arrendermi. Ma prima che io possa decidere, la porta della cucina si apre. Remko. Maarten mi lascia subito andare e io mi faccio da parte. Ma sono abbastanza sicuro che Remko abbia visto tutto.

© The Stringpoint Group

 

bron: de Telegraaf

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping