Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

"Devo viziarti con la mia bocca?"

domenica

Jamie strattona apre la porta. Non c'è una bella coppia nel corridoio, ma una ragazzina di circa undici anni. „Jamie! Jamie! Posso farti una foto?” chiede a Jamie con voce dolce. Finché non mi vede e grida: "Mamma, ecco quella troia che l'ha fatto a papà!" E poi riconosco Isa. La figlia maggiore di Marco. Improvvisamente quasi un adolescente. Sembra infatuata di Jamie e furiosa di me.

La figura grassoccia di Josien appare sulla soglia e io mi tiro il piumone sopra la testa. Non so se ridere o piangere. A quanto pare ora sono nello stesso hotel, dopotutto. Ma se questo significa dover affrontare un Josien furioso per tutta la settimana, non so se mi piacerebbe davvero avere anche Mark qui.

Lunedi

Già al buffet della colazione vedo Isa, sua sorella Evi e Josien che caricano i loro piatti. Ok, significa che è così che vedo Mark. Mi nascondo dietro un pilastro finché non vedo loro tre seduti a un tavolo. Questo significa che Mark non è affatto qui? Ma dov'è? È affatto in vacanza? E cosa significa questo per il loro matrimonio? Non è che ora ha qualcosa di ufficiale con quella Nina?

Devo mandargli un sms? O non dovrei fare nulla e aspettare che parli? Forse verrà in albergo domani o dopodomani. Devo solo aspettare che finisca. Ma Isa ci ha già visti. "Mamma, mamma", urla. "C'è di nuovo Jamie. Forse ora possiamo fare una foto con lui!”

La faccia di Jamie è come un tuono. "Mi avevi promesso che non ci sono quasi olandesi in questo hotel", dice. "Ti pago per gestire i miei affari e questo significa che devi tenere tutti lontani da me." Sostengo che dovrebbe essere gentile con tutti e fare foto con le persone, perché questa roba scontrosa non aiuta la sua immagine.

"Laura ha ragione, Jamie", dice sua madre. “Quei fan si assicurano che tu possa affittare un bel appartamento e guidare un'auto costosa. Quindi per favore sii gentile. Altrimenti saresti dovuto andare da qualche parte nella boscaglia o da solo nella tua stanza d'albergo. Le sorrido con gratitudine. Forse starà bene.

Purtroppo l'umore di Jamie non sta migliorando e io sono sempre più stressato. Pensavo di essere in vacanza e ora sono al lavoro! Il fatto che Linda continui a mandarmi le foto del loro viaggio a Texel non mi rassicura nemmeno. Vedo una foto radiosa di mio figlio che passa. Quando Linda poi mi mostra un video di Ella in piedi, perdo completamente il cuore. Presto farà i primi passi senza di me.

Il giorno si insinua. Provo a leggere un libro, ma non riesco ad arrivare da nessuna parte. Domani dobbiamo davvero fare qualcosa o impazzisco. Sono sollevato quando finalmente è sera e possiamo andare a letto. E proprio mentre Jamie è sotto la doccia, bussano di nuovo alla porta. È Josie. Tremante, chiede se può parlare con Jamie per un momento. "Certo che no," scatto. “Cosa vuoi da lui? E comunque dov'è Mark?

"Mark non aveva tempo per le vacanze", dice. “È troppo impegnato con il suo lavoro. Verrà qui appena potrà. Ma ho capito da The Story che tu e Jamie avete una relazione aperta e come sapete, anche noi ne abbiamo una, quindi ho pensato…”

"Che puoi prendere in prestito Jamie per un po'", aggiungo. "Non credo, Josie. Tu non vuoi avere niente a che fare con me e io non voglio avere niente a che fare con te. Quindi, per favore, vattene e lasciaci in pace. Ciao." Josien apre la bocca, ma la spingo delicatamente fuori dalla porta. Strappo il portachiavi con l'ananas e me lo metto in tasca. In questo modo, spero che non ci siano più persone alla porta con false aspettative.

Jamie urla fuori dalla doccia chi era alla porta e io gli urlo di rimando che era un fan. Nudo e bagnato sta di fronte a me e il suo corpo muscoloso mi evoca involontariamente desideri. "È ora di fare sesso con il trucco", dico. Fa spallucce un po' con riluttanza e borbotta che non è dell'umore giusto. Proverò di nuovo. "Devo viziarti con la mia bocca?"

Se Jamie dice che preferisce dormire, ho finito. Sono solo le 11. Vado a vedere se c'è qualcos'altro da fare e se riesco a procurarmi un drink. Sono il manager di Jamie, non il suo schiavo. Senza un'altra parola, prendo la mia borsa e sbatto la porta della camera d'albergo dietro di me con un forte colpo.

Fa ancora caldo. Prendo l'ascensore per il bar all'ultimo piano e ordino un bicchiere di vino. Mi avvicino alla balaustra e guardo il mare. Non voglio più rovinare la mia vacanza. Domani farò qualcosa di divertente, vela o qualcosa del genere. E vedrò chi viene con me. O no.

Poi improvvisamente sento da dietro come qualcuno mi avvolge con due braccia forti. Ricevo un bacio sul collo. Un respiro caldo mi solletica l'orecchio e una voce dice. „

© The Stringpoint Group

 

bron: de Telegraaf

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping