Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

"Preferirei portarti in mezzo a questo ascensore", dice.

Martedì

Ho appena portato Ella all'asilo quando il mio telefono squilla. Jamie. Mi do una rapida occhiata allo specchio e guardo soddisfatta gli orecchini che ho rubato a Josien questo fine settimana. Sembrano fatti apposta per me. "Sono libero oggi", dice Jamie. "E non ti vedo da molto tempo. Andiamo a fare qualcosa di divertente?"

Con "fare qualcosa di divertente" Jamie significa sesso. In realtà non voglio più dormire con lui, perché mi sembra di essere infedele a Mark. La mia amica Fleur pensa che sia una sciocchezza. "Finché Mark dorme nello stesso letto con sua moglie, puoi fare quello che vuoi", dice regolarmente. Tuttavia, per motivi di sicurezza, suggerisco a Jamie di fare qualcosa fuori casa.

"Bene", dice. “Corri in giro? Tra un'ora al Vondelpark?» A malincuore dico di sì. Non faccio sport da mesi. Visto che le palestre sono effettivamente chiuse. Temo di essere nelle condizioni di un giornale bagnato. Ma ovviamente non mi faccio conoscere; Faccio di tutto per rendere felice il mio cliente.

Indosso i miei vestiti sportivi, mi metto i capelli in una coda e salgo in bicicletta. Sta piovigginando. Perché ho detto di sì a questo? Jamie mi sta già aspettando. Sembra super carino con i suoi pantaloni della tuta attillati e la sua barba tagliata. Inizia a correre a passo lento. Dopo 5 minuti ho già la sensazione che i miei polmoni stiano bruciando. Mi lacrimano gli occhi, sudo e ansimante ed è difficile stargli dietro. Inoltre, piove sempre più forte.

Ovunque gruppi di persone si allenano insieme e le persone vanno in bicicletta, jogging e pattinaggio a rotelle. Ci sono molte donne che guardano Jamie, mi chiedo se lo riconoscono. Gode ​​di tutte le attenzioni mentre tutto ciò che posso fare è gemere e gemere e sperare di non svenire. E poi diventa quasi nero davanti ai miei occhi e inizio a barcollare. Buon Dio! Non posso più correre nemmeno per cinque minuti?

Jamie si ferma e sembra preoccupato. "Scusa Laura, pensavo fossi più in forma", dice. "Hai fatto arti marziali, vero?" Esatto, una volta facevo karate. Ma è passato molto tempo prima che Ella nascesse. “Andiamo,” dice. "Ci fermiamo e andiamo a casa mia". Obbediente lo accompagno alla sua macchina e in quindici minuti arriviamo al suo appartamento.

Entriamo nell'ascensore e Jamie mi guarda avidamente. "Preferirei portarti in mezzo a questo ascensore", dice. “Tu tutto nudo e io dietro di te, il tuo corpo riflesso da tutti gli specchi. Sfortunatamente, ci sono telecamere qui". Tira l'elastico dai miei capelli, fa scorrere le mani sui miei seni e mi bacia il collo. A quanto pare gli altri possono vederlo.

Non appena arriviamo al suo appartamento, inizia a tirarmi i vestiti bagnati. Sono nudo in pochissimo tempo. Mi lancia un'occhiataccia e poi inizia a togliersi i vestiti. "Stai contro quel muro", geme. "Ti va bene?" Annuisco, appoggio le mani al muro e allargo le gambe. Jamie viene dietro di me e ora capisco cosa intendesse solo per "prendere". Mi sento completamente alla mercé di lui e sono ancora più caldo di quando correvo.

Dieci minuti dopo, quando stiamo ansimando insieme sotto la doccia, mi sento un po' a disagio e voglio andarmene da lì il prima possibile. Ho promesso a Mark che non l'avrei tradito più con altri uomini e ora lo faccio comunque. Con la scusa che devo andare a prendere mia figlia, più o meno scappo dall'appartamento. Devo trovare un modo per rendere il rapporto tra me e Jamie un po' più professionale.

venerdì

Fine settimana. Di pessimo umore vado in bicicletta a casa di Linda per andare a prendere Ella. Mark doveva venire a trovarmi ieri, ma ha cancellato perché Josien doveva andare a un incontro con i coronawappie e doveva prendersi cura dei bambini. Quindi sono stato solo tutta la notte. Sarò felice se ci saranno allentamenti, anche se ho letto che le misure del corona verranno mantenute se verranno vaccinate troppo poche persone. Grazie a persone come Josien. Come la odio.

Linda è un po' nervosa. Mi chiede se vorrei una tazza di tè. Quando dico che sono più in vena di vino, lei risponde che non beve e quindi non ha vino in casa. "Inoltre, penso che rappresenti un cattivo esempio per Ella", dice. "Non dovresti bere alcolici davanti ai bambini." Quasi quasi lo assaggio. Il bambino è uno!

"Volevo parlarti delle vacanze estive", dice. “Mio padre ed io vorremmo portare Ella per due settimane. Non troppo lontano, penso a una casa sul Veluwe o su Texel. Ti va bene?" Si comporta davvero bene. Cosa c'è che non va con lei? La mia prima reazione è di dire di no ad alta voce, perché non voglio davvero che Ella stia con quelle persone inquietanti per due settimane. D'altra parte, potrei essere in grado di andare in vacanza con Mark in quel periodo.

Armeggio con il mio orecchino. "Non lo so ancora," dico onestamente. "Posso pensarci?" Vedo Linda che mi guarda nervosa di nuovo e poi Ella. Hmm. Non mi piace per niente il suo comportamento.

Linda segue il mio sguardo. Prendo Ella che sta strisciando sul pavimento. E poi lo vedo. Bottoni dorati brillano in entrambe le orecchie da bambino. Questo è completamente nuovo per me. "Bello vero?" La voce di Linda è stridula. Hai nuovi orecchini e anche Ella. L'ho fatta scopare oggi. Era così dura: non piangeva quasi. Ehi. Ne sei felice?!”

© The Stringpoint Group

 

bron: de Telegraaf

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping