Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

'Sto buttando le gambe sulle sue spalle, è così eccitante'

Mercoledì

Il mio primo giorno libero. Delizioso. Ora non devo fare niente per le prossime settimane, sarò pagato fino alla fine dell'anno. Certo che potrei già candidarmi per un lavoro, ma prima devo pensare a cosa voglio fare della mia vita. Forse dovrei uscire con Ella oggi. Andando ad Artis per esempio, probabilmente le piacerà. Non torniamo a casa prima delle cinque. Abbiamo trascorso una giornata meravigliosa, in cui Ella si è meravigliata di tutti gli animali e ha giocato meravigliosamente. Ha un sacco di sguardi affettuosi, è anche una bambina così carina. Mi piacerebbe cancellare l'asilo nido fino al prossimo anno per stare con lei ogni giorno, ma temo di perdere il suo posto allora. E Linda non lo accetterà se non le sarà permesso vederla per le prossime settimane.

Quando Ella è a letto, faccio alcuni post per Instagram e TikTok di tutte le foto e i video carini che ho realizzato. Ricevo molte reazioni positive e Mi piace e ho intenzione di mettere mia figlia sotto i riflettori un po' di più. Solo il commento di Chris che Pauline avrebbe avuto qualcosa con Mark mi infastidisce ancora. Non sarei sorpreso se lo stesse cercando, si è comportata in modo così possessivo con lui alla festa. Controllo tutti i suoi account sui social media e su Insta ha effettivamente pubblicato una foto di loro insieme alla festa. Mi dà mal di pancia. Pauline non è particolarmente carina, ma è intelligente e sicura di sé, cosa che Mark trova attraente. Posso avere sua moglie Josien, ma se dovessi scegliere tra me e Pauline come uomo, sceglierei anche Pauline. Gli scrivo se verrà domani sera e quando risponderà "naturalmente, tesoro", sono di nuovo un po' rassicurato.

Giovedì

Ma anche se è lì, non lasciarlo andare. Sono una madre single disoccupata di 34 anni. Pauline è leggermente più giovane, single e con un buon lavoro. Pauline ha completato uno studio universitario, ho solo un MBO. Sono quindi piacevolmente sorpreso quando Mark si presenta alla mia porta con un grande mazzo di rose. "Abbiamo qualcosa da festeggiare", dice solennemente mentre me li porge. “Oggi ci conosciamo da sette anni!” Il mio cuore salta un battito. Me ne ero completamente dimenticato anch'io, ma lui no. A quanto pare voglio dire qualcosa per lui, dopotutto. Il mio pensiero torna al nostro primo incontro al bar, dove eravamo entrambi con i colleghi. Ci siamo subito attratti l'uno dall'altro e nonostante Mark fosse sposato e avesse due figli piccoli, ci siamo innamorati l'uno dell'altro. sospiro. Avrebbe mai fatto di tutto per me?

"Grazie, tesoro," dico e lo bacio. Lui ricambia il bacio, la sua lingua è impaziente e avida. Lo porto in camera da letto. Fa freddo in casa, il riscaldamento è basso, a causa delle mie preoccupazioni per un'eccessiva bolletta energetica. Mi rannicchio contro il corpo caldo di Mark e quando ci siamo riscaldati, ci togliamo entrambi i vestiti. "Ricorda quando l'abbiamo fatto per la prima volta," gli sussurro. "Sì", dice. "Allora ho fatto questo." Mi succhia i capezzoli. "E questo." Lo morde dolcemente. "E poi ti ho baciato su tutto il corpo." Comincia a baciarmi e leccarmi dal collo in giù, senza lasciare nulla di intentato. Prende molto tempo e finisce nel mio punto più sensibile. Metto le gambe sulle sue spalle. Uff, è così eccitante. E poi hai detto…” “Ti voglio in me”, finisco la sua frase e lui mette in pratica le sue parole. ohh. Questo è così delizioso. È così delizioso. E ancora la paura colpisce il mio cuore. Ho già perso così tanto, Mark è il mio unico punto d'appoggio. Mi aggrappo a lui e singhiozzo mentre il mio orgasmo mi travolge. “Ti amo Mark, ti ​​amo così tanto. Non voglio perderti. Scegli me. E rimani con me per sempre Mark, per favore, per favore. Poi lo sento irrigidirsi e so di essere andato troppo oltre.

"Scusa, Laura, non mi sento così," dice e si tira indietro. "Abbiamo avuto questa conversazione fin troppe volte." Mi bacia sulla fronte. “Sono pazzo di te, ma non reclamarmi. Mia moglie lo fa già". Guarda l'orologio. "E lui mi sta aspettando, quindi devo andare. A presto." Mi bacia sulla fronte e se ne va. Oh no. L'ho rovinato per sempre?

© The Stringpoint Group

 

bron: de Telegraaf

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping