Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

Sul divano in soggiorno

Era venerdì. La mia amica era rimasta asciutta per diverse settimane perché era molto impegnata al lavoro. Ma ora finalmente aveva tempo. Aveva messo una bella camicetta e una gonna corta apposta per questo momento e ovviamente dei tacchi. Avevo rapidamente segnato il cibo dal Mac e ora eravamo seduti insieme sul divano a mangiare dal Mac. Mi baciò spontaneamente sulla guancia e subito dopo di nuovo. “Sono contento che tu sia tornato qui,” disse con voce dolce. Mi sono eccitato quando si è sdraiata contro di me in quel modo. Ho sentito il suo seno contro il lato della mia gabbia toracica e ho abbassato la mano in modo che fosse sul suo fianco. C'era poca luce nella stanza buia, quindi c'era un'atmosfera intima. La mia ragazza si è seduta in modo leggermente diverso e si è avvicinata ancora di più a me. Le ho messo la mano sulla fessura del culo. Così ci siamo seduti per un po'. «È passato così tanto tempo», disse all'improvviso. “Tanto tempo fa,” ripeté piano, facendo scorrere la mano sulla mia patta.

Ho iniziato a stringerle delicatamente il sedere. "Mmmmhhhhmmm", sospirò e spostò il suo corpo in modo che potessi stare ancora meglio con il suo culo. Ora l'ho strofinato dappertutto e le ho tirato su il fondo della gonna, che si era già alzata un po' a causa della sua postura. “Sì, portami lì,” disse con voce soffocata. È andata avanti e ha aperto la cintura dei miei jeans e ha abbassato la cerniera della mia patta. Nel frattempo, le ho sollevato la gonna fino a quando non era quasi intorno alla vita. Questo mi ha permesso di mettere la mia mano nelle sue mutandine dall'alto. Le mie dita in cerca le andarono giù per la fessura del culo e all'improvviso le strofinarono l'ano. “Yaaaaahhhhhhh bello!!!!! Ohhh”, gemette e cercò di tirarmi i pantaloni e sfilarmi il culo lei stessa. Utilmente, ho sollevato il mio sedere dal divano. "Wow, sembra che tu sia un po' cresciuta", disse un po' sorpresa e soffiò il suo alito caldo sulla mia testa viola. Poi si è alzata di scatto perché le avevo messo il dito indice nel buco del culo e mi ha tirato delicatamente avanti e indietro. Il suo sparkler sembrava stretto ma vellutato. “Ohhhh sì, sono così sexy, così eccitata! Ditami la figa più tardi, vuoi?" ha chiesto mentendo e ha afferrato il tronco del mio cazzo duro. Ha iniziato volontariamente a masturbarsi il grande palo.

Ben presto una densa goccia di pre-semi uscì dal mio glande. Sembrava felice. Lei chinò la testa e me la leccò dalla testa. "Ahhhhhhhaaaa" gemetti. Com'era bello essere viziati dalla bocca di una donna perfetta. Questo era delizioso!!! Soprattutto quando ha iniziato a succhiarmi la testa. Ho rimosso il mio dito dal suo culo e ho trovato un po' più in basso una figa pelata con due labbra bagnate aperte. Era così bagnata che mi sono infilato un dito e ne ho subito aggiunto un secondo. La mia ragazza lo adorava e respirava pesantemente attraverso il naso perché aveva già almeno 10 centimetri del mio grosso cazzo grosso in bocca. Continuava a tirarmi il tronco, ma occasionalmente mi accarezzava anche le palle. Sì, voleva bere il mio sperma, il mio sperma e sperma incontrollabilmente lei stessa; è passato tanto tempo! Ora ha stretto le sue labbra attorno al mio albero e ha iniziato a succhiarmi enormemente mentre io iniziavo a toccarla ferocemente. La mia ragazza ancora una volta si è sentita bene sul gallo rampante. Sono stato super duro. Quindi quello era un grumo di energia. Potrebbe gestirlo due volte. Si è scatenata e ha fatto esplodere il mio cazzo rampante in modo fanatico, massaggiandomi le palle e masturbandosi via dal mio tronco mentre tirava indietro un po' la bocca. La sua lingua mi fece schiocchi sulla testa e si accorse che stavo per esplodere. “SÌ, SÌ, SÌ, SÌSSSSSSSSSS!!!” era tutto ciò che potevo dire e ho spruzzato il mio sperma direttamente nella bocca della mia ragazza. Deglutì tre volte e fu sorpreso dalla quantità della mia eiaculazione. Riuscì a tenere l'ultimo sperma in bocca. Mi sono accasciato all'indietro e subito la mia ragazza si è alzata. Alzò la testa verso la mia e aprì leggermente la bocca. Ho visto le gocce di sperma sulla sua lingua in bocca. Immediatamente le misi una mano dietro la testa e premetti le sue labbra contro le mie. Selvaggiamente la mia lingua raggiunse la sua bocca e così abbiamo condiviso lo sperma. Amava essere baciata in quel modo; era così intimo che abbiamo condiviso lo sperma insieme. Le nostre lingue si sciolsero in una, il bacio durò per minuti.

Intanto le ho sbottonato la camicetta. Mi ha permesso volentieri di toglierle la camicetta, di infilare avidamente il naso nella fessura del suo seno e di far girare la parte inferiore del suo corpo in modo tale che le togliessi la gonna e le mutandine in una volta sola. La sua figa era come una calamita perché immediatamente la stessa mano andò dritta a quel centro pelato dell'intimità, la sua figa bagnata. Con l'altra mano ho provato a tirarle giù il reggiseno perché desideravo ardentemente le sue tette. Ero al settimo cielo. Ma anche lei era eccitata e si godeva il mio pollice nella sua figa bagnata. Ho afferrato uno dei due whopper e ho portato il suo capezzolo duro alla mia bocca. Succhiai i capezzoli alternativamente e la toccai vigorosamente con il pollice. Improvvisamente mi sono ricordato che prima di oggi anche lei amava ricevere un dito su per il culo e ha prontamente infilato il mio indice in due falangi lì. "AAAHHHHHH", gemette la mia amica e iniziò a muovere violentemente i fianchi. Mi ha tolto la testa dalle tette e l'ha alzata verso le sue. Tirò fuori la lingua e mi leccò tutto il viso; rinnovato amore d'infanzia, unito a un'indicibile eccitazione, ecco tutto. Con la mia mano libera ho trovato il suo capezzolo destro e l'ho accarezzato. Ora sentiva due dita nella sua figa bagnata e due nel suo culo stretto. Questa doppia diteggiatura l'ha fatta impazzire e poi ho iniziato a leccarle anche l'orecchio sinistro. “SISSSSSSSSSS,” urlò. “Ora tu,” ansimò, completamente affascinata da me. “Ora tu, fottimi!!!! fanculo la tua prima moglie della tua vita!!!!!!!! Sono io!!!!!! FOTTIMI!!!!!!!!!!!!!!!” Mi ha aiutato freneticamente a togliermi la maglietta mentre mi trascinavo via i pantaloni e gli slip dal culo. Mi sono buttato sul suo corpo e ho afferrato la mia ragazza per il mio cazzo duro come una roccia per guidarmi nella sua fessura spalancata. Le sue labbra morbide erano gonfie in attesa che la mia testa di cazzo penetrasse nella figa bramosa con una potente spinta. Come un orso arrapato ho iniziato a scopare violentemente e mi sono sbattuto il cazzo avanti e indietro in quella figa deliziosa. La mia ragazza voleva farmi scopare un po' più lentamente in modo che potesse godersela più a lungo, ma ero quasi inarrestabile. Ero come una locomotiva inarrestabile. L'ho piegata, le ho messo i piedi contro lo schienale e le ho ripreso le tette, stringendole delicatamente i capezzoli e scopando all'infinito. La mia ragazza ha seguito il mio ritmo; ha battuto indietro e mi ha piantato le unghie nella schiena; poi mi ha afferrato le natiche per farmi spingere ancora più a fondo in lei. L'avevo scopata in questo modo per quindici minuti e ho aumentato di nuovo il tempo perché sentivo il mio sperma arrivare.

Sentì il suo giocattolo pulsare dentro di lei e capì che stava arrivando. “SI SI SI OH OH OH JAAHHH, andiamo ma mio orso arrapato. Riempimi." Ho urlato selvaggiamente e fatto i rumori più strani che lei conosceva solo da me. E poi ha sentito lo sperma sparare al mio cazzo proprio lì e la mia testa del cazzo è esplosa in profondità dentro di lei. È stata una potente spinta che ha spinto fuori lo sperma caldo e si è tuffato nelle profondità della sua figa. Le presi le caviglie e le spinsi un po' di più le gambe contro i cuscini. Questo mi ha fatto toccare il suo punto g. La mia ragazza iniziò lentamente a sprofondare in un caldo stordimento. Ha sentito il suo stallone martellare lo sperma dalla figa mentre scopava. Lo sperma scivolò lentamente tra le sue natiche. Si è goduta la scopata, macinando quel cazzo ancora duro contro il suo punto G. Sentiva sempre più sperma tra le sue deliziose natiche. All'improvviso è affondata. Ho visto gli occhi della mia ragazza voltarsi dall'altra parte e prendere il ritmo. La sua gamba sinistra faceva movimenti a scatti. Sapevo quanto bene stavo facendo ora. Ho finito di scoparla. Ero l'unico uomo nella sua vita che poteva finire di scoparla. Di nuovo la mia amica le ha dato un calcio spastico alla gamba destra e ora è arrivata come un tornado. "Gesù," ansimò mentre continuavo a muovermi dentro di lei. Ha sentito piccoli getti di piacere attraversare la mia testa per minuti, muovendosi palpitante contro il suo punto g. “In ginocchio, e culo in su”, dissi e lei capì subito cosa intendevo. Le ho sparato e lei si è immediatamente girata. Mi sono seduto dietro di lei e ho visto come lo sperma ora usciva dalla sua figa. E ho visto quelle belle natiche. Avido ho premuto la bocca sulla figa bagnata e ho iniziato a succhiare lo sperma. I miei occhi ora erano all'altezza delle sue natiche e mi stavo godendo il panorama.

Ho messo una mano su ciascuna natica e ho separato le natiche. Con il naso ero quasi nello sperma che le era colato nelle natiche. Ho lavorato avidamente sulla sua figa e mi sono goduto la vista delle sue natiche e della sua stella. Lentamente ho spostato la mia area di lavoro. I miei baci ora sono passati dolcemente dalla calda figa vuota alle natiche. Con dolci carezze lunghe ho leccato le natiche della mia ragazza con la lingua. Mi diverto e lei si diverte ancora di più. La mia lingua andava avanti e indietro e ogni volta toccavo la sua stellina. E poi c'è stato il momento. Ho allargato ulteriormente le natiche e le ho toccato il culo con la punta della lingua. Il suo respiro si fermò quando sentì la mia lingua irrompere. Lentamente ma molto intimamente comincio a leccarle il culo. Sempre più a fondo sentì il mio viso tra le sue natiche e capì che la mia lingua, bagnata di sperma, scivolava ancora più a fondo. Lentamente si muoveva e si sentiva benissimo ogni volta che quella lingua usciva e rientrava nel suo culo. Il mio bacio alla francese sul suo sparkler era pieno di amore e passione. Lentamente sentì la mia mano destra scivolare dentro e la lingua fu sostituita dal pollice. Lentamente quel pollice iniziò a toccarle il culo. Mi sono seduto dietro di lei e all'improvviso ha sentito su cosa contava. Il glande contro le sue labbra. Non potrei mai resistere al suo culo. Se il mio uccello si zoppicava, tutto ciò che doveva fare era farmi leccare il culo e avrebbe saputo che il mio cazzo sarebbe rimasto in piedi altri quattro. “Fottimi, fottimi ancora una volta. 3GB!!!”. La sua fottuta canna scivolò come un coltello nel burro nella sua figa calda e bagnata finché non potei andare oltre.

All'inizio è rimasta in silenzio per godersi appieno il grosso cazzo che era di nuovo completamente dentro la sua figa e quel pollice che era nel profondo del suo buco del culo. Poi si alzò sulle braccia e gettò indietro la sua bella chioma. Afferrai avidamente quella lunga chioma con la mia mano libera e le tirai i capelli. Questo è stato il segnale e hanno iniziato a scopare selvaggiamente insieme. I suoi seni penzolavano selvaggiamente mentre veniva afferrata da dietro. Era così felice che ero già venuta due volte e quindi ora potevo rimandare l'eiaculazione. Siamo riusciti a posticipare l'eiaculazione di almeno mezz'ora, ma poi non ce l'ho più fatta a sopportarla. Ho tirato un po' più forte i capelli della mia amica e le ho tirato indietro la testa. Con un potente gemito selvaggio ho iniettato il mio sperma nella figa anche lei. Il pollice le scattò in culo, i peli si sciolsero e sentì entrambe le mani posarsi sulle sue natiche mentre io schizzavo selvaggiamente dentro di lei. E poco dopo alcune piccole spinte ma presto il mio uccello è diventato più piccolo. Ora la vita era finita per due giorni.

© The Stringpoint Group

 

bron: sexverhalen.com

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping