Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

Signora con le unghie lunghe

La giornata lavorativa era finalmente finita. Era stato un caldo soffocante tutto il giorno. Ma prima che potessi tornare a casa, mio ​​padre mi chiese di prendere alcuni vecchi comodini. Da quando è andato in pensione ha un nuovo hobby: restaurare vecchi mobili, che ha trovato sul mercato. "È sulla tua strada e puoi caricarli bene nel tuo furgone da lavoro", aveva detto.

Arrivato all'indirizzo ho suonato il campanello, una bellissima giovane donna ha aperto la porta. Era vestita in modo molto leggero, dopotutto era una giornata calda. Bel fisico, lunghi capelli scuri e ho notato anche le sue unghie lunghe.
Mi sono presentato e ho detto che ero venuto per i comodini da marktplaats. "Andiamo," disse, "eccoli".
Potrebbero davvero usare un rinnovamento. "Finalmente liberata da quelle vecchie cose", rise, "apparteneva ai miei genitori". ne ho preso uno. Voleva prendere l'altra, ma io le ho detto: 'Camminerò ancora'.
"Grazie, posso aiutare ulteriormente?"
'No, ce la posso fare', galante com'ero, perché in realtà mi servirebbe una mano amica, se non altro per tenere aperta una porta.
Dopo un po' di giocherellare, la prima scatola era nel furgone. Ho notato che mi ero impigliato in qualcosa e ho visto che c'era un intoppo nella mia maglietta.
Sono tornato a casa per il secondo armadietto. "Successo?" chiese. «Sì, certo», dissi giovialmente.
"Oh, guarda ora!" disse, prendendo la mia maglietta.
'È una vecchia camicia', ho detto, 'non vado mai a lavorare al meglio...'
In quel momento mi ha strappato la maglietta, rendendo il buco molto più grande. Stupito da quello che mi è successo, non ho potuto dire una parola.
Mi guardò con un sorriso malizioso, tutto quello che potevo fare era fare una risatina sciocca. Ridacchiò e con un altro strattone aprì tutto il davanti.
Poi conficcò le sue lunghe unghie nel mio petto e le tirò giù lentamente. Un debole breve gemito uscì dalla mia gola.
"Aw?, questo qui dice qualcosa di completamente diverso", ha detto, afferrandomi l'inguine.
Aveva ragione, c'era qualcosa di duro come una roccia in quei pantaloni. Poi mi ha aperto i pantaloni, temevo cosa sarebbe successo a quelle unghie lunghe, ma l'ho lasciata fare lo stesso.
Ha tirato fuori il mio duro e, con mio grande sollievo, ha iniziato a tirarlo delicatamente.
Poi ha piegato la testa in avanti, ha attorcigliato la lingua di alcuni cerchi intorno alla mia testa e poi ha lasciato che il mio cazzo scivolasse fino in fondo nella sua bocca.
Cominciò a succhiarlo forte mentre le sue labbra si muovevano avanti e indietro sull'asta. Nel frattempo, ha mosso la lingua e mi ha solleticato le palle con le sue lunghe unghie.
Incredibile, non avevo mai fatto un pompino come questo prima d'ora. È stata la sensazione migliore che abbia mai provato e avrei voluto che non finisse mai, ma sfortunatamente il climax è arrivato troppo presto.
Ho dimenticato di avvertirla e le ho sparato lo sperma direttamente in bocca. Non sembrava infastidirla, probabilmente poteva dirlo dal mio respiro mutevole, perché continuava a succhiare forte, anche durante i raggi successivi che sparavo. Non ho mai avuto un orgasmo così delizioso.
"Mi dispiace", ho detto.
'Che cosa? Che hai finito così in fretta? Credimi, ci sono abituato e lo vedo solo come un complimento'.
Mentre lo diceva, ha continuato a tirare delicatamente e a solleticarmi le palle.
"Ho ancora un talento ed è che posso tenerlo duro" e lo riprese in bocca.
Aveva ragione, perché presto ho sentito il mio cazzo diventare di nuovo più duro.
Indicò il divano. Mi sono tolto i pantaloni e mi sono seduto. Nel frattempo, aveva preso un preservativo.
Funzionerà con quei chiodi, ho pensato, ma a quanto pare aveva talento ed esperienza anche con quello, perché ha messo la gomma su di me senza intoppi.
Poi si è seduta sulle mie ginocchia e ha portato il mio cazzo dentro di lei.
Mi baciò sulla bocca e iniziò a muoversi su e giù lentamente. Nel frattempo, ha strappato altri pezzi della mia camicia.
«Portami a letto», disse. Mi sono alzato e lei mi ha avvolto le gambe. L'ho portata a letto e l'ho adagiata sulla schiena. Automaticamente, perché con il mio cazzo ancora dentro di lei, le sono venuta proprio sopra. Lentamente e ritmicamente ho cominciato a muovere i fianchi.
"Più veloce," sussurrò, e io aumentai un po' il ritmo.
Improvvisamente mi ha colpito molto forte in faccia con la sua mano piatta. Rimasi perplesso per un momento e mi fermai.
"Continua", sussurrò. Ho ripreso il ritmo.
Poi mi ha schiaffeggiato di nuovo in faccia con l'altra mano. Ora non mi sono lasciato disturbare e in risposta ho aumentato il tempo correttamente.
"Sì, giusto," ansimò.

Seguì un altro colpo e di nuovo aumentai il ritmo. Al colpo successivo, gli ho lanciato un'altra virata e ho iniziato a colpire forte con colpi lunghi.
E seguì un altro colpo, e in risposta iniziai a spingere più forte. Così forte che ogni spinta era accompagnata da un gemito. Era impossibile non gemere.
E anche la sua diventava più forte a ogni spinta.
Poi ha raggiunto il suo apice. Ho sentito il suo fodero stringersi leggermente e mi ha affondato le unghie nella schiena.
Continuavo a pompare indisturbato, mentre lei cominciava a gemere forte: "Ah! Ah! O si!'
Nel frattempo ha tirato le unghie lungo la mia schiena verso le mie natiche.
Arrivando alla mia parte bassa della schiena, i gemiti sono svaniti lentamente e anche la presa sulla mia schiena è diminuita.
I suoi occhi mi guardavano ancora in modo incoraggiante, quindi ho continuato fino a quando anch'io ho raggiunto il culmine.
Sembrava che potesse percepirlo di nuovo, perché proprio mentre sentivo il primo raggio incresparsi attraverso il mio cazzo, mi conficcò le unghie nelle natiche.
Di conseguenza, sono venuto con un gemito così forte che l'intera strada poteva goderselo.
Ho dato altri tre pugni prima di rotolare via esausta. Entrambi abbiamo dovuto prenderci una pausa da questo.
Dopo qualche minuto ha detto: "È stato meraviglioso".
"Non ho mai avuto niente di meglio", risposi.
"Bene," e lei mi ha dato un bacio, "conosci la strada."
È uscito molto amichevole, ma il messaggio era chiaro: dovevo uscire.

Poco dopo stavo tornando a casa, a torso nudo, ma probabilmente nessuno si sorprenderà del caldo.
Tuttavia, speravo di intrufolarmi in casa senza essere visto, ma il vicino era in piedi nel suo cortile.
"Quindi vicino, oggi in ritardo, hai passato un buon pomeriggio?"
"Va bene, avevo un lavoro in più."
"Beh, sei sexy?" Disse con un sorriso così ampio e un'enfasi sul "caldo" che ebbi l'impressione che quello che era appena successo fosse scritto sulla mia fronte.
Poi mi sono reso conto che il cartello/colletto della mia camicia era ancora intorno al mio collo.
"Sì, buonasera, vicino," dissi, correndo dentro.
In bagno sono rimasta scioccata nel vedere allo specchio che non era la mia fronte dove c'è scritto, ma che le unghie lunghe hanno lasciato segni visibili sul mio petto e sulla schiena. Poi è arrivato un messaggio sul mio telefono. Mio padre che ha chiesto se i gabinetti hanno avuto successo. Merda, ho pensato, ho dimenticato quel secondo armadietto.
Ho risposto che è successo qualcosa e se può fissare un nuovo appuntamento per domani.
'Già sistemato', ho avuto la risposta, 'avevo già capito da lei che qualcosa era successo da qualche parte'. Seguito da una strizzatina d'occhio.
Anche questo mi ha messo un po' a disagio. I miei genitori sono piuttosto pudici, tanto che potrei quasi pensare di essere stato davvero portato dalla cicogna o trovato nel cavolo cappuccio
Sospirai e cercai di nuovo una vecchia maglia e porto con me anche una maglia in più per la via del ritorno.

© The Stringpoint Group

 

bron: Sexverhalen.com

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping