Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

La nuova lavastoviglie

Come gestore del ristorante, ho assunto un nuovo ragazzo come lavapiatti. Un bel ragazzo. Quasi 18 anni, sembra un vero beach boy. Piccolo piccolo, circa 170, belle braccia muscolose e un bel corpo. Oggi ha iniziato per la prima volta. Dopo il lavoro sono andato a parlargli per vedere se gli piaceva. Fortunatamente, gli piaceva davvero e voleva assolutamente continuare a lavorare. C'era solo un piccolo problema. Doveva prendere il treno e non poteva lavorare fino a tardi, altrimenti avrebbe perso l'ultimo treno. Ho guardato l'orologio e ho visto che era già quasi troppo tardi e ho detto ridendo, vabbè, altrimenti puoi sempre stare la notte. Ho visto qualcosa cambiare nei suoi occhi. Ehi, ho pensato, gli sarebbero piaciuti gli uomini?

Ho subito pensato, beh, anche se è così, dopotutto sono troppo vecchio per lui. Bene, per favore, disse poi, perché temo di non farcela più neanche io. Detto fatto. Dopo aver finito siamo andati a bere qualcosa insieme in un luogo dove preparano deliziosi cocktail. Per sempre, in realtà ha svuotato il bicchiere un po' troppo in fretta e ho notato che si è allentato un po' quando ha iniziato a parlare. Disse che aveva pochi amici a casa nel suo villaggio e che era contento di essere venuto qui in città. Dopo altri 2 cocktail penso che sia abbastanza e ho lasciato la mia casa. Quando sono tornato a casa gli ho mostrato subito dove poteva fare la doccia e dov'era la sua camera da letto. Oh, disse con una risata, anche quello è scomodo. Io giaccio qui da solo e tu là. Quando ho detto che poteva venire anche da me se voleva perché il letto è abbastanza grande, ho fatto prima una doccia veloce e mi sono sdraiato sul letto. Poiché faceva caldo, ero sdraiato nudo sul letto a leggere qualcosa quando è entrato nudo nella mia camera da letto. Quando l'ho guardato da vicino, il mio cazzo ha iniziato a crescere lentamente e lui lo ha visto. Bene, sta andando veloce, vedo, disse, e si sdraiò rapidamente accanto a me. Per motivi di decenza, ho chiesto di nuovo, sei sicuro? Ma la risposta fu un delizioso bacio alla francese. Ci sdraiamo l'uno contro l'altro con le nostre lingue arricciate l'una intorno all'altra. Le lingue mi eccitano sempre e quando si sdraia su di me con le mie gambe tra le sue gambe, la mia erezione scivola tra le sue natiche.

Gli ho fatto scorrere lentamente una mano tra i capelli e l'altra lungo la schiena, lentamente verso il basso e poi sulle natiche succulente. Quando si è inginocchiato e ha iniziato a cavalcare il sedere sulla mia erezione, non ce la facevo più. Poi è strisciato lentamente a faccia in giù, ha afferrato il mio cazzo e con il pollice e l'indice stretti intorno ad esso ha iniziato a masturbarmi delicatamente fino a quando alcune grandi gocce di pre-sborra sono uscite dalla fessura della mia testa. Lo stava aspettando perché quando ha visto che li ha leccati via delicatamente. Hmmm bello ha detto. Quando ha spremuto le ultime gocce, ha preso la mia testa di cazzo tra le sue deliziose labbra e ha iniziato a succhiarmi deliziosamente. Ho pensato, se ti piacciono così tanto quelle gocce, ne ho ancora di più per te. Quando faccio sesso posso venire più spesso e la prima volta arriva sempre abbastanza velocemente. Inoltre ora ho sentito il mio primo orgasmo arrivare presto. L'ha capito e ha preso la mia erezione in profondità nella sua gola che sembrava sulla mia testa come se fossi una fottuta star. Questo mi è bastato e con quattro densi getti gli ho sparato in gola quello che ha ingoiato con un gemito. Bene, tesoro, ora tocca a te, dissi, mettendolo supino. L'ho tirato sul bordo del letto, mi sono messo in ginocchio davanti a esso e gli ho leccato le palle ben rasate prima e poi ho iniziato a succhiarlo. Per essere un ragazzo di 17 anni della sua altezza, aveva un cazzo infernale. Bello dritto, lungo con una testa spessa e lucida. Quando gli ho fatto un bel pompino mi ha detto, mi vuoi scopare?

E se lo volessi. Alzai le gambe e leccai la sua bella stella rotonda, dopodiché gli leccai lentamente un dito dentro di lui. Si è lamentato, voglio di più. Mi sono alzato in piedi e dopo aver messo un po' di lubrificante sulla mia erezione e sulla sua stella, ho messo il mio glande contro di lui e lo ho spinto molto lentamente fino a quando il mio bordo del glande non ha superato il suo sfintere. Ho dovuto mettere molta forza perché era molto stretto e ho notato che faceva male anche a lui. Devo smettere ho chiesto, perché non voglio che faccia molto male. No, ha detto, non sono mai stato fottuto e deve solo allungarsi, per favore continua così. L'ho ripetuto un paio di volte fino a quando ho notato che si allargava un po', dopodiché ho fatto scivolare con molta attenzione il mio lungo cazzo un po' più dentro di lui ogni volta. Alla fine era completamente preso e sono stato in grado di scoparlo bene con lunghi colpi. Mentre lo facevo, ha iniziato a masturbarsi e a gemere di piacere. "Voglio che spruzzi anche in me ora", ha detto. Va tutto bene mia cara, ho detto, ma prima continuerò a fotterti per un po'. Gli è piaciuto molto e ad un certo punto si è spruzzato la sua sborra su tutto lo stomaco.

Avevo già avuto il mio primo orgasmo e fortunatamente il secondo impiegava sempre molto più tempo, quindi avevo tutto il tempo per fare altre posizioni. Per prima cosa, divertiamoci con i suoi cagnolini. Testa e spalle contro il letto, ginocchia contro il bordo e io, in piedi dietro di esso, mi appoggio bene in modo da poter vedere come la mia rigidità entrava e usciva da lui. Che faccia arrapata che è. Poi l'ho lasciato sdraiato a pancia in giù sul letto, le gambe unite, dopodiché mi sono sdraiato su di lui e, ora che era ben disteso, ho iniziato a scopare un po' più forte. Più scopavo forte, più forte si lamentava, quindi ho mantenuto il ritmo. Quando ha quasi urlato di piacere ho sentito che stavo per venire. Con qualche spinta in più ho iniettato il mio secondo carico di sperma caldo in profondità nel suo culo.

Dopo aver scopato il suo culo caldo per un po', l'ho tirato fuori e mi sono sdraiato accanto a lui. Immediatamente ha ricominciato a parlare e abbiamo sdraiato come abbiamo iniziato. Nudi uno contro l'altro. Ho tirato una coperta su di noi e ci siamo addormentati insieme, stanchi e soddisfatti. La mattina dopo ci siamo fatti la doccia, abbiamo fatto colazione e siamo tornati al lavoro.
Da allora, ha perso spesso il suo ultimo treno, fortunatamente.

© The Stringpoint Group

 

bron: Sexverhalen.com

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping