Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

La clinica della deflorazione

Mattina, una deflorazione regolare.

Frank Westgaarde si diresse verso l'ingresso della Defloration Clinic alle otto e mezza di un martedì mattina.
Era una mattina di sole e l'edificio rosa tenue sembrava bellissimo, delimitato da prati ben curati.
Attraversò l'ingresso a forma di vagina aperta. Kitty si sedette alla reception.
La sala d'attesa era già abbastanza piena.
"Domani Kitty, impegnata oggi?"
Alzò lo sguardo e gli sorrise. «Buongiorno Frank, un normale martedì mattina. Ha quattro pazienti regolari stamattina e alcuni casi speciali questo pomeriggio. Già online.'
'Fantastico, cambierò rapidamente e verrò a prendere il primo paziente tra un minuto; allora forse è l'ora di una tazza di caffè.'
Entrò nella sala dell'ala "Deflorazione regolare" ed entrò nella stanza di trattamento 2; questa era la sua normale stanza di trattamento.
La stanza era dipinta con tenui pastelli con un grande materasso su una piattaforma bassa nell'angolo destro; il materasso era coperto da un lenzuolo bianco e pulito.
Inoltre, la stanza era arredata in modo professionale e medico: il fondo delle finestre aveva vetri smerigliati per evitare la privacy, c'era un lettino per cure ginecologiche con poggiagambe, un armadio in acciaio con attrezzature mediche e una scrivania con alcune sedie.

Ha subito cambiato nell'uniforme standard. Questa consisteva in due pantofole e un corto gilet bianco aderente che si chiudeva con il velcro ed era quindi facile da aprire. Il gilet aveva le maniche lunghe e si chiudeva sotto i capezzoli e sopra l'ombelico; la sua parte inferiore del corpo era nuda. Sul giubbotto c'era un pene eretto stilizzato circondato da una corona rossa.
Mentre si cambiava i vestiti, gli venne in mente che l'indomani aveva già lavorato in clinica per 10 anni; e gli piaceva ancora andare al lavoro tutti i giorni, anche se le giornate a volte erano molto faticose. Compì 45 anni la prossima settimana, quindi avrebbe potuto continuare questo lavoro per un bel po' di anni; una bella prospettiva.
Il principio della deflorazione in una clinica aveva ormai circa 100 anni. Si basava sui risultati di uno psichiatra del secolo scorso, Haffninger, che ha studiato i traumi sessuali nelle donne. Ciò ha dimostrato che la maggior parte dei problemi relazionali come risultato della disfunzione sessuale delle donne può essere fatta risalire all'esperienza negativa della deflorazione. La teoria era di togliere la deflorazione dalla sfera della relazione, in modo che la relazione rimanesse pura e piacevole, e di fare della deflorazione un evento clinico, medico. Pertanto, le donne non sperimentano questo trauma nei loro partner. Questa teoria si era rivelata corretta; da quando il governo ha reso legale la deflorazione in una clinica, il numero di traumi sessuali tra le donne e anche il numero di divorzi sono diminuiti in modo significativo. Questa forma di deflorazione è stata ora applicata in tutto il mondo; sebbene in alcuni paesi in condizioni piuttosto barbare. Frank rabbrividì al pensiero e mise da parte le sue riflessioni.

Prese dell'olio e con esso si massaggiò il pene e lo scroto. Da un lato per renderli lucidi, ma anche per rendere un po' rigido il suo pene, in modo che pendasse in modo prominente tra le sue gambe. Questa era una regola di condotta non detta tra lui ei suoi colleghi, ma è stata accolta favorevolmente dai pazienti.
Si lavò le mani e prese il tablet dalla scrivania.
Il primo paziente era una ragazza di 15 anni. Hmmm, relativamente giovane, ma apparentemente necessario. Il governo aveva stabilito legalmente che ogni donna doveva perdere la verginità al più tardi entro il suo diciottesimo compleanno. Non veniva data un'età minima, che era a discrezione dei genitori o tutori, e dipendeva dalla maturità e dal comportamento della ragazza. Frank li vedeva raramente sotto i 16 anni, ma c'erano delle eccezioni. Al di sotto dei 16 anni, doveva essere fornita una motivazione molto chiara e avrebbe dovuto scoprirlo durante un colloquio con i genitori e il paziente.

Andò in sala d'attesa. "Jantine de Vries" disse ad alta voce.
Una coppia, marito e moglie, sulla quarantina, si è alzata e si è avvicinata a lui con la figlia. La prima vista fu una ragazza un po' timida con i capelli corti e scuri, ma fisicamente abbastanza matura. "Probabilmente si sta già masturbando bene", pensò Frank. "Posso capire che i suoi genitori, per precauzione, lasciano che perdano la verginità, prima che accadano incidenti".
'Io sono Frank, il defloratore di Jantine, seguimi...'.
Frank li condusse nella stanza dei trattamenti e mostrò loro le sedie.
"Prima di iniziare, vorrei passare un questionario con te perché Jantine non ha ancora 16 anni. Quello è buono?'
I genitori annuirono e Frank sussultò. Durante le domande, Jantine rimase in silenzio e guardò dritto davanti a sé.
Le risposte hanno confermato ciò che Frank già sospettava: Jantine si stava masturbando ed era già interessata ai ragazzi.
Chiese alla ragazza: "Sei d'accordo con quello che dicono i tuoi genitori e sei d'accordo con la deflorazione a questa età?"
Lei annuì di sì. Pensò di aver visto un debole sorriso su di lei.
"Presumibilmente non vede l'ora di andare a letto con un ragazzo", pensò tra sé. Be', dopotutto non erano affari suoi.

«Va bene, allora possiamo iniziare. Jantine, è meglio che ti spogli e poi ti sdrai sul lettino per le cure'.
Nel frattempo, ha spiegato le cose ai genitori.
«Hai optato per una deflorazione completa, cioè con eiaculazione. Naturalmente questo è completamente sicuro, tutti i colleghi qui sono controllati dal punto di vista medico e completamente sani. Ho i risultati dell'esame preliminare dal tuo medico di famiglia e anche Jantine è completamente sana, quindi nessuno può contrarre malattie sessualmente trasmissibili qui. Inoltre ogni defloratore viene sterilizzato come previsto dalla legge; Io stesso mi sono fatto sterilizzare all'età di 35 anni dopo che la mia famiglia era al completo e ho potuto intraprendere questa professione; questo è stato per me un fervido augurio e svolgo questo lavoro con grande amore e rispetto per ogni paziente. Jantine è in buone mani, te lo assicuro».
I genitori annuirono.
'Hai anche optato per il reporting completo. Questo significa che un mio collega si unirà a me tra un attimo e farà le foto degli eventi, così da potervi inviare un bell'album in pochi giorni. Inoltre, riceverai ovviamente anche il lenzuolo usato con, si spera, una buona quantità di sangue e sperma.'
Di nuovo i genitori annuirono.
'Infine, hai indicato di voler rimanere presente all'evento; una scelta saggia. Questo la rende un'importante esperienza congiunta che rafforza il legame tra genitori e figlia; la ricerca lo ha ampiamente dimostrato.'
"Hai delle domande prima che inizi la procedura?"
I genitori si guardarono per un momento e il padre disse: 'No, per noi è completamente chiaro. Andare avanti.'

Frank ha picchiettato sul tablet e poi la porta si è aperta ed è entrato un uomo con una macchina fotografica professionale. Era completamente vestito.
"Questo è André, il nostro fotografo di oggi".
André strinse la mano ai genitori e si avvicinò a Jantine, che ora era seduta nuda sul lettino.
"Quindi sei una bellissima giovane donna e faremo un bel reportage qui oggi".
"Frank, se ti togli l'uniforme e rendi il tuo pene un po' più duro, prima faremo una foto a voi due."
André condusse Jantine al centro della stanza e la mise accanto a Frank, che ora era anche lui completamente nudo.
'Ora prima una bella foto di voi due... bellissima!'.
'Jantine, prenderesti il ​​pene di Frank, te lo metteresti in mano... bellissimo, bellissimo!'
Dopo qualche altro scatto ed esclamando "bello, bello", André era soddisfatto e Justine è stato autorizzato a sedersi di nuovo sul lettino.
Frank aveva nel frattempo ottenuto un'erezione decente grazie alle mani calde di Jantine, con le quali si avvicinò con orgoglio al lettino.
"Beh, vediamo che aspetto hai dentro."
Ha chiesto a Jantine di mettere le gambe nelle staffe e di sistemarle in modo da avere una buona visuale della sua figa non rasata.
Flette le sue labbra di lato con la mano sinistra e illuminò l'interno.
L'uso di uno speculum era ovviamente fuori questione perché ciò avrebbe danneggiato l'imene.
Fortunatamente sembrava ancora intatto, ma un po' irritato. Apparentemente aveva giocato con il dito di recente.
André stava fotografando con entusiasmo il processo di ricerca e quando Frank si è spostato da parte ha scattato alcune foto della fica aperta e dell'imene.
I genitori osservavano da lontano.

"Beh, va tutto bene, quindi possiamo davvero iniziare ora." disse Franco.
Aiutò Jantine a scendere dal lettino e la condusse al materasso.
“Sdraiati qui e rilassati il ​​più possibile. So che è eccitante, ma più sei rilassato, meno dolore hai.' Frank ha parlato con la ragazza.
Si sdraiò sulla schiena e sua madre si sedette accanto a lei e le tenne la mano.
"Ti siedi o vorresti vedere il processo dal basso?" chiese Frank al padre, massaggiandogli intanto il pene in modo che arrivasse alla piena erezione.
Il padre ha indicato che voleva stare dietro a Frank in modo da poter vedere l'effettiva penetrazione.
André già in ginocchio ai piedi; sapeva esattamente quale angolo di campo avrebbe prodotto gli scatti giusti.
Il membro di Frank ora si ergeva orgogliosamente in piedi; tirò il prepuzio fino in fondo.
'Tua figlia ha già giocato con se stessa e non è più super aderente, quindi non credo sia necessario usare un lubrificante. L'umidità sulla mia testa è più che sufficiente.' disse Frank mentre si inginocchiava tra le gambe sollevate della ragazza.
Lentamente portò il suo pene alla sua vagina, aprì un po' le sue labbra e premette la testa contro la sua figa.
Adesso era tranquillo, a parte il clic della telecamera, André ha continuato a scattare con passione.
Guardò il viso di Jantine e vide che lo stava guardando intensamente, con gli occhi sbarrati. Aveva stretto la mano di sua madre e sua madre le accarezzava i capelli.

Questo era il momento..
'Rilassati, rilassati...' disse Frank e subito dopo spinse in avanti il ​​suo pene con tutta la forza.
Jantine urlò e lui sentì il suo pene scivolare nella sua guaina dopo un breve momento di resistenza. Ha spinto fino a quando il suo pene non ha potuto andare oltre e presumibilmente è andato a sbattere contro il suo utero. Rimase lì per un po', appoggiato sui gomiti, sopra Jantine che singhiozzava. Le lacrime le scorrevano lungo le guance.
Si sentiva dal basso: il suo pene era dentro per 2/3. È stato abbastanza decente per la prima volta. Questa signora potrebbe rendere felici molti ragazzi...
André aveva girato tutto dal basso e ha approfittato di questa pausa per scattare alcune riprese del viso macchiato di lacrime di Jantine e alcune inquadrature generali della scena.

"Congratulazioni Jantine, ora hai ufficialmente perso la verginità, posso dichiararlo come funzionario di questa clinica." disse Frank appena sopra di lei.
“Ora passiamo all'ultima parte, l'eiaculazione. Questo potrebbe far male ancora per un po', ma ti assicuro che il peggio è alle tue spalle.' disse Franco.
Ora iniziò a muovere ritmicamente il suo pene dentro e fuori dalla sua fica. Jantine gemeva a ogni spinta e continuava a stringere la mano di sua madre; certamente faceva ancora male, questo era chiaro.
Frank continuò a spingere con calma e tenne lontano l'orgasmo per un po'; dopotutto, questo doveva essere un evento memorabile, quindi non sarebbe stato bello finirlo in fretta.
Dopo qualche minuto non ce la fece più e venne; gemette e sentì il suo sperma fluire nella sua fica a ondate. Questo è stato un orgasmo meraviglioso e lui è rimasto dentro di lei fino a quando non sono uscite le ultime gocce. Poi estrasse lentamente il suo pene dalla sua guaina.
Immediatamente André era lì per fotografare il suo pene, davvero insanguinato. C'era un anello di sangue sulla sua asta e resti di sperma e sangue sulla sua testa.
C'era anche una macchia di sangue sul lenzuolo.
André ha fotografato tutto, compreso il sangue e lo sperma che le gocciolavano dalla figa.
Frank intanto camminava con il pene ancora eretto verso Jantine e glielo mostrava.
«Guarda Jantine, questo è stato tutto in te e il sangue è tuo. Congratulazioni, ora sei legalmente una donna.'
Si asciugò le lacrime. "Grazie signore, posso vestirmi adesso?"
“Sì, sei a posto. Nel frattempo, finirò le cose con i tuoi genitori.
Frank tolse il lenzuolo dal materasso, lo piegò e lo porse ai genitori.
'L'album fotografico ti sarà inviato tra una settimana; un consiglio: tieni anche le mutandine perché nei prossimi minuti ci saranno ancora molto sperma e sangue che gocciolano. Anche questo è un bel ricordo.'.
André nel frattempo se n'era andato e dopo che Jantine si era vestita e Frank aveva inserito gli ultimi dettagli sul tablet e si era lavato il pene, si era messo il panciotto e si era avviato con i genitori e Jantine verso l'uscita. Dopo alcune strette di mano e ringraziamenti, se ne sono andati con la figlia.
'Quindi il primo lavoro di oggi...' pensò Frank. Erano le nove e un quarto, niente male, ora del caffè...

© The Stringpoint Group

 

bron: Oops.nl

 

 

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping