Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

felicità dopo l'incidente

Pfff scalcia forte con un vento contrario e ho ancora tanta strada da fare, ma stasera e stasera sono a casa da solo, i miei genitori sono andati da un conoscente dove passano la notte e ho detto a mia madre che andrò a prendere del cinese e Starò bene.

Sono un ragazzo sportivo e ho appena compiuto 19 anni e penso che stasera leggerò delle belle storie di sesso e segretamente il costume da dildo di mia madre (lei non lo sa che lo so) e me lo metterò nel culo e poi mi segherò in un bagno caldo. Ma prima andiamo a casa, brr che vento e l'acqua scorre sulla mia schiena. Pedalo un po' più forte e alla curva successiva qualcosa si rompe e scatto dai pedali e vado a sbattere contro la pista ciclabile e me ne vado per un po'.

Mi rialzo mentre un uomo preoccupato mi tiene e dice: stai giù, fa molto male, e va bene. Dico che va bene non mi sono rotto niente ma mi fanno male le natiche e la testa un po'. Barcollo in piedi e l'uomo dice: non è saggio alzarsi subito, sai cosa succede con me, la tua bici è rotta e abito nella porta accanto. Mi tiene il braccio un po' più a lungo e io cammino con lui sulla mia bicicletta. Metti qui la tua bici, penseremo a quello dopo, devi prima riscaldarti, sei fradicio e la tua ferita deve essere guardata.

Entriamo e dice di sedersi qui, prendo alcune cose e mentre lui è via mi guardo intorno e vedo mobili e decorazioni decenti, ho stimato che quell'uomo avesse circa 55 anni ma molto carino e abbastanza bello, hmm che penso di questo ora, lo trovo piuttosto attraente. Torna indietro e dice: prima togliti il ​​cappotto e domani avrai molto dolore muscolare, ma posso anche fare qualcosa al riguardo. Mi tolgo il cappotto ma anche il mio maglione è fradicio. Dai, lo dice anche lui, ascolta tutto quello che è bagnato, altrimenti ti ammalerai anche tu. Mi tolgo il maglione e le scarpe. Togliti anche quei pantaloni, sono anche fradici e li getto nell'asciugatrice. Adesso li tolgo anche io e mi siedo in mutande mentre lui prende tutto, svuota le mie tasche e lo getta nell'asciugatrice, torna indietro e dice che mi chiamo George e tu comunque e mi stringe la mano.

Mi chiamo Frits, dico e tremo. Stupido da parte mia, dice, accendo la stufa e ci butto dentro un blocco di legna e presto fa più caldo. George mi lava la testa con un bernoccolo e un graffio e dice che hai più dolore, penso che anche tu sia caduto sul sedere? Sì dico: penso che mi farò un livido fa molto male, mi alzo e metto da parte le mutande. Aspetta o potresti voler fare un bagno per riscaldarti e risciacquare. No, dico che va bene, non posso stare qui completamente nudo. Ebbene George dice che non mi dispiace affatto, io amo gli uomini e tu sei molto bella, ma ci metterò sopra una crema speciale e il dolore andrà via in men che non si dica.

Prende un tubo e sposta le mie mutandine un po' di lato e spalma delicatamente un po' di crema su quell'area e io sposto le mie mutandine un po' di lato in modo che possa arrivarci un po' meglio ma accidentalmente giù troppo lontano perché il mio cazzo possa venire fuori. George dice che è un bel cazzo che hai lì e lo tocca delicatamente. Abbasso un po' i pantaloncini e mi scivolano in piedi. Accarezza qualcosa sul tronco e io ho subito una bella sensazione e il mio cazzo si alza all'improvviso fino a diventare duro come una roccia. Wow che meraviglia dice e penso che ti piaccia, sì dico che mi piace quando mi accarezzi in quel modo. Vorresti di più dice e io annuisco e dico piano: sì moltissimo. Mi prende per mano e io esco dalle mutande e lo seguo. Apre una porta e vedo un letto matrimoniale e la stanza è bella e calda. Mi guarda e si spoglia e vedo un bell'uomo con un po' di pancia ma con un bel cazzo lungo e completamente pelato che adoro. Prendo un po' più di iniziativa e gli accarezzo il collo e la schiena con molta delicatezza e lentamente gli bacio il collo in modo atroce e gli bacio dolcemente uno dei capezzoli.

Oooo che bello lo fai, dice, vieni a sdraiarti e sul letto lo accarezzo ancora. Le sue mani ora si muovono dolcemente sul mio corpo e vedo i suoi occhi andare sul mio cazzo duro, posso soffiarti dolcezza dice e io dico sì puoi fare tutto con me ho già notato che sei molto tenero, lo adoro anche da . Mi accarezza ulteriormente e bacia il mio cazzo dolcemente ma lo salta e inizia a baciarmi la tasca e lecca sotto la mia tasca e il bordo della mia stella, oh è davvero molto bello, non l'avevo mai sentito prima e gemo. Ti piace quando lecco la tua stella, dice.

Delizioso dico e anche quando la tua lingua entra. Lui lecca delicatamente e poi sento la sua lingua entrare e la sua mano accarezza il mio cazzo. Mi fa una sega molto piano e parla con la mia stella, non durerò a lungo e si accorge che sto quasi arrivando prende il mio cazzo in bocca e inizia a succhiarmi deliziosamente. Non ce la faccio più a spruzzargli in bocca getto dopo getto quello che ingoia. Molto dolcemente mi succhia completamente a vuoto e io continuo a tremare e poi si alza, voglio succhiarlo anche io ma viene alla mia bocca e facciamo l'amore molto dolcemente e le nostre lingue scivolano eccitate insieme, non sono mai stato così eccitato e dico : caro George non oso chiedere ma vorresti fottermi, lo desidero. George mi guarda negli occhi e mi dà un bacio sulla fronte e dice: certo tesoro, anche delizioso e vuoi che ti schizzi dentro? Sì oh meraviglioso dico.

George si gira e prende il lubrificante da un cassetto e lubrifica il mio buco del culo e anche il suo cazzo che è duro in avanti. Con molta calma e attenzione mette la testa dentro e poi aspetta un po', ma io spingo indietro le natiche e il suo cazzo scivola bene dentro di me. Wow, è bello e George inizia a scopare piano e mi afferra i capezzoli e io non posso resistere e gemere e sospirare. Ooo vieni in me lo dico io voglio così tanto vieni caro uomo schizza in me, schizzami in pieno. Mi stringe i capezzoli e mi afferra il cazzo e ogni volta che mi spinge dentro mi fa una sega, anche se sono già venuto ribolle di nuovo e lo sento gemere più forte e dirmi parolacce e poi all'improvviso lo sento schizzare me e con un grido primordiale viene scioccante e schizza dentro di me e io schizzo anche il mio sperma in giro. Lui sta dentro di me per un po' ma poi mi giro e lecco il suo bel cazzo completamente pulito e poi lui con me. Ci stringiamo insieme e io dico: stasera sono felice con te, non devo tornare a casa fino a domani. Quella notte sono venuto diverse volte e anche lui e la mattina dopo mi ha lasciato a casa e ha portato la bici in officina.

© The Stringpoint Group

 

bron: Sexverhalen.com

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping