Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

Bella donna, bella milf

fottimi…….fottimi… la sua voce chiaramente eccitata suonava. Ho abbracciato il suo corpo nudo e l'ho tirato contro il mio. Le mie mani scivolarono sotto le sue natiche e lei avvolse le gambe intorno alla mia vita. Ho fatto qualche passo verso il letto e lei è caduta all'indietro sul piumone. Appoggiò i piedi sul bordo e allargò le gambe. Mi inginocchiai davanti e misi la testa tra le sue cosce. Non appena la mia lingua ha sentito le sue labbra della figa, ha iniziato a gemere. L'ho leccata intensamente e lei si è lamentata di nuovo, fottimi… fottimi comunque….

Era molto conosciuta nel mondo della salsa e della danza correlata. Una bella donna, super magra, abbronzata dappertutto (ho appreso di recente che è un'appassionata naturista) e con dei bei seni un po' più piccoli che pendono leggermente ma sembrano deliziosi. È madre di 2 figlie adulte e ha 54 anni. Davvero una bellezza da vedere! Sempre con i tacchi e negli abiti più belli e sexy, sempre corti ed estivi. Ballare è faticoso e ti scalda...

Molti altri la conoscono ed è un'amica per tutti. Che, insieme ai suoi saluti sempre fisici, mi fa, e con me sicuramente altri uomini, pensa solo che appartieni ai suoi intimi. Bene, nel mio caso ora è... a causa delle circostanze, ma ora ero molto intimo con lei! Tralascio i dettagli per ora, ma oggi sono venuta da lei per qualcosa di completamente diverso da quello che stavamo facendo adesso. La desideravo segretamente perché mi piaceva davvero. Quel culo, quel sorriso, le sue tette e poi quella figa... hmmmm e anche un corpo flessuoso. Davvero non le hai dato quei 54 anni. Sono passato per parlare di qualcosa di completamente diverso e sembrava che stesse prendendo il sole nuda nel suo giardino. Per aprire la porta d'ingresso aveva indossato un vestito quasi rivelatore e io mi sono subito arrapata. L'ho seguita nel cortile sul retro dove ha subito detto che stava mentendo così meravigliosamente e che, ora che si è scoperto che ero io alla porta, voleva togliersi di nuovo il vestito. Ha immediatamente abbinato l'azione con la parola. Puoi gestirlo, mi ha chiesto con una risata e la mia reazione è stata, cosa avrei potuto fare di diverso (non volevo in nessun altro modo!!), che non me ne sono reso conto. Mi sento solo troppo vestito ora, dissi spontaneamente e lei mi guardò dritto negli occhi. Uhm, pensi che lo stia facendo un punto? ha chiesto, dovresti saperlo da solo. Andai alla porta della stanza aperta, mi tolsi i vestiti e li misi sul divano. Ero molto consapevole che sarei diventato più eccitato e speravo che il mio cazzo non si sarebbe eretto spontaneamente. Mi sono seduto vicino a lei e lei mi ha guardato... un sorriso, una strizzatina d'occhio, e poi niente (ancora). Con l'acqua fresca come bevanda abbiamo passato in rassegna ciò per cui ero venuto, ma mi sono anche reso conto che mi stava guardando più del necessario. I suoi occhi si abbassarono più di una volta e mi chiesi se avesse davvero una vita sessuale. È single da alcuni anni, per quanto ne so, e deve comunque avere i suoi bisogni.
Si è alzata ed è entrata a prendere il cellulare, ha detto, e io mi sono spostata un po' e mi sono solleticato un po' le palle. Ci ho messo la mano e ho pensato al suo corpo. Il mio cazzo ha iniziato a reagire e ho cercato di tenere lontana quell'immagine... ma non potevo...

Improvvisamente ho notato che qualcuno era lì vicino e si guardava intorno, leggermente in alto, in piedi (Oh ​​sì, il suo nome... Marie Louise è il suo nome, carina!) Marie Louise mi guardava, nuda, senza niente in mano perché questo era possibile anche no. La sua mano destra era sullo schienale della sedia e la sua sinistra era... tra le sue cosce! Stava solo giocando con se stessa guardandomi! Ecco cosa succede quando ti lasci andare, disse... non sapevo cosa dire. Se questo è sempre stato il tuo piano, allora non rendermi difficile prenderti, rise lei velatamente. Ho detto che non avevo pensato a niente ed è successo e basta, ma non credo che lei ci credesse. Il mio cazzo è cresciuto ancora un po' ei miei occhi sono stati attratti dall'immagine della sua mano sulla sua fica. Che ne sarebbe stato, ho pensato, ma la risposta è arrivata rapidamente. Ha detto: "Probabilmente non te lo aspettavi e di certo non te lo aspettavi, ma sono di umore molto caldo a causa delle circostanze. E ora sei qui seduto nudo nel mio giardino con un cazzo duro... 1 e 1 fa 2, voglio scoparti, e ora".

Sono rimasto scioccato da quello che ho sentito, ma sapevo anche che questa era l'opportunità che sognavo. “Uhm, lo faremo qui...? "No!" ha detto, vieni con me, voglio un letto. Quando siamo saliti al piano di sopra siamo andati nella sua stanza dove c'era un letto spazioso. Si è girata verso di me e ha detto... vaffanculo... vaffanculo!

L'ho leccata intensamente e ho assaggiato la sua fessura bagnata. Allargò volentieri le labbra e spinse il bacino verso l'alto. Fottimi adesso, andiamo... gemette e io mi alzai. Solo un po' di pazienza perché prima devi preparare il mio cazzo… Mi sono alzato e l'ho tirato su. Seduta sul bordo del letto poteva raggiungere il mio cazzo bene e io premetti la testa del mio cazzo contro la sua bocca. Lo aprì volentieri e iniziò a succhiarmi forte. Le sue mani scivolarono sul mio culo e tra le mie natiche. Sentì il mio culo e un brivido percorse il mio corpo. Ha pisciato come la migliore e mi ha succhiato forte la testa di cazzo. Ho sentito la mia eccitazione aumentare e, a quanto pare, anche lei. Mi ha girato e ha iniziato a massaggiarmi le natiche. Sdraiati a pancia in giù, ha detto e io l'ho fatto. Ha continuato con il mio culo e le sue dita sono scivolate dal mio coccige alle mie palle, senza dimenticare il mio culo. Ero sdraiato sul mio cazzo duro come una roccia e le mie palle le avevano tirate giù. Mentre mi toccava e mi bordava, ha anche tirato fuori il mio cazzo da sotto di me, fin dove arrivava. Gemevo mentre la mia eccitazione saliva a livelli enormi. Ora mi sono girato sulla schiena e le sue mani erano ovunque. Mi ha fatto una sega e mi ha impastato le palle. Si è presa una breve pausa per sedersi sulla mia faccia. Mi strofinò la fessura bagnata sul naso e sulla bocca e io sentii e assaporai il suo succo. Si è masturbata sulla mia bocca ed è venuta violentemente. Ora si è sdraiata accanto a me e mi ha tirato addosso... E ora devi SCOPARE me!

Detto fatto. Ho strisciato su di lei e con l'aiuto delle sue stesse mani ho messo il mio cazzo nel suo basso addome. Ha allargato le gambe e io ho spinto in profondità e con forza. Sospirava ad ogni spinta e si godeva una scopata dura e solida. Sì, ma posso sopportarlo, ha detto e ho continuato. Il mio orgasmo non sarebbe durato a lungo, era già venuta e l'ha fatto 4 o 5 volte credo.
Dove vuoi che spruzzi, ho chiesto e lei ha pensato per un momento. Non voglio che tu mi riempia la pancia, facciamolo un'altra volta (!). Ti succhio finché non squirti... la mia eccitazione è stata spinta a grandi altezze... che bestia del sesso è, non l'ho mai sospettato o mai sospettato.
Ho smesso di spingere e lei sapeva che stavo per venire. Era abbastanza giusto. Sono andato sulla schiena un po' più in alto sulla testiera con 2 cuscini dietro di me. È andata tra le mie gambe e ha iniziato a succhiarmi. Ritmico e abbastanza profondo. Non avrei resistito a lungo e le ho messo le mani sulla testa. Andai avanti ma all'improvviso le fermai la testa perché voleva alzarsi di nuovo. Per un momento ho interpretato la dominante e l'ho spinta a faccia in giù. Il mio cazzo più in profondità nella sua bocca, fino alla gola, di quanto non avesse fatto lei stessa. L'ho costretta a fare una gola profonda e ha dovuto singhiozzare e vomitare dal mio cazzo in fondo alla gola. Ho tenuto duro per un po' e poi ho rilasciato la pressione. Si è avvicinata tossendomi e mi ha dato un'occhiataccia. “A volte va bene, un po' più perverso, o molto perverso, ma ho quasi soffocato. Le sorrisi e speravo che tornasse presto a fare quello che stava facendo. Ha succhiato e succhiato forte, le mie palle si sono contratte. Afferrò saldamente la mia borsa e sentì la parte inferiore del mio corpo contrarsi. Ray dopo raggio la mia sborrata dal mio cazzo nella sua bocca. È riuscita a tenere praticamente tutto dentro e ha lasciato che il mio orgasmo infuriasse fino in fondo.
Quando non è venuto niente ha lasciato che il mio cazzo uscisse dalla sua bocca e si è assicurata che potessi vedere lo sperma nella sua bocca. Super eccitato e poco prima volevo chiederle, e adesso? chiuse le labbra e lo ingoiò. Mi è caduta addosso e ha premuto la sua bocca sulla mia. Seguì un caldo bacio alla francese e ci siamo davvero divertiti. Ha strofinato il mio cazzo semirigido con la sua fica e si è portata all'orgasmo.
Rimasi con lei quel pomeriggio ed eravamo ancora molto sani, baciati e arrapati. È davvero una bella cosa e anche il suo desiderio sessuale è buono.
Non è ancora arrivato un secondo sesso, lo terremo tra noi. Gli altri amici e le persone del ballo non devono necessariamente saperlo e penso che vada bene.
A volte mi masturbo con il ricordo e spero che lo faccia anche lei, mi masturbo con esso. Ma più di questo spero in un seguito... chissà.

© The Stringpoint Group

 

bron: Sexverhalen.com

 

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping