Menu
0
CONSEGNE VELOCI
IL MIGLIOR SERVIZIO
15.000 ARTICOLI DIVERSI
SPEDIZIONE GRATUITA / € 50,-

THE STRINGPOINT GROUP

Affittata come puttana

Come al solito, mia sorella Greet e io, Nadine, trascorriamo insieme il sabato pomeriggio e la sera quando suo marito è all'estero e mio marito deve lavorare nei fine settimana. I nostri figli sono già usciti di casa e insieme di solito andiamo a fare la spesa e la sera facciamo due chiacchiere, le donne parlano. Mia sorella Greet, che ha 52 anni e quattro anni più di me, non fa mistero di avere un fottuto fidanzato. Suo marito trascorre più della metà dell'anno all'estero ed è così che ottiene i suoi soldi. Non un uomo della sua età, no, un trentenne sportivo. Almeno hanno ancora un pene che può servire più volte di seguito e non come i nostri uomini danno il fantasma dopo un'iniezione. In questo sabato soleggiato avevamo fatto una gita sulla costa, ed eravamo tornati a casa sua verso le sette di sera. Dopo aver mangiato qualcosa, ci stavamo gustando un bicchiere di vino quando all'improvviso suonò il campanello.

Ho chiesto se aspettava qualcuno ma non ho avuto risposta, solo un sorriso è apparso sulle sue labbra. Quando rientrò nel salotto, fu accompagnata da tre uomini che presentò come Ronny, il suo piacere come lo chiamava di solito, e due dei suoi amici. Erano tre uomini di corporatura sportiva, diversi dai nostri che avevano già più pancia e si erano lasciati alle spalle la cosa sportiva per un po'. Dopo aver versato un bicchiere di vino rosso, si lasciò cadere sul sedile accanto a Ronny. Durante la conversazione ho visto che le toccava regolarmente il seno in modo sottile e che questo non ha mancato il suo effetto sui capezzoli di mia sorella. Due rigonfiamenti erano già visibili attraverso la sua camicetta e non fece alcuno sforzo per nasconderla. Al contrario, aveva già sbottonato i primi tre bottoni, quindi probabilmente Ron aveva una visuale migliore del suo seno. Non mi sentivo davvero a mio agio lì e volevo che mia sorella si godesse la serata. Mentre mi preparavo a tornare a casa, mia sorella ha detto che potevo aspettare ancora qualche ora, il meglio doveva ancora venire. Laconicamente ha detto di aver invitato gli amici di Ronny per viziarmi. Mi sono arrabbiato, ho detto che non l'avevo preso e che non ero ancora una "puttana". Greet ha immediatamente risposto che non le piaceva dar da mangiare a tutti gli uomini che mi avevano scopato prima e che si sapeva che qualcuno che voleva liberare il suo sperma poteva sempre venire da me. Non ho ancora finito il mio discorso o sono stato preso da uno di loro per il seno. Ho lottato e volevo strapparmi via, ma più resistevo, più lui mi pizzicava i seni. Rilassati, divertiti e fai come facevi in ​​gioventù, questo è l'unico consiglio che posso darti, annunciò mia sorella e lei spontaneamente si scopre il seno. Segui il mio esempio e andrà tutto bene. Le sue parole non erano ancora fredde e per quanto io cercassi di resistere, non serviva.

I bottoni della mia camicetta sono stati sbottonati da Hans e Dirk e il mio reggiseno è stato gettato per terra ai miei piedi. Ora eravamo entrambi lì in piedi con il seno nudo. Greet, che è alta solo 1,62 metri, aveva una coppa D che era ancora ben sagomata per la sua età. Io, sebbene di quattro anni più giovane, avevo 1,72 m e avevo una Coppa E, ma questi soffrivano già di più per gravità quando li ho confrontati. Sono stata presa da mia sorella seguita dai due uomini. Mi è stata offerta la camera degli ospiti. Il più grande dei due, Hans, si spogliò spontaneamente mentre l'altro, Dirk, usciva dalla stanza. Mi fece sedere gentilmente sul letto e iniziò a giocare con le mie tette e la mia pancia. Lentamente, il piacere iniziò a prendere il posto della paura. Ho resistito pensando a qualcos'altro, ma era passato così tanto tempo dall'ultima volta che l'avevo sperimentato che ho sentito la mia eccitazione riversarsi nelle mie mutandine. Aveva ricavato due unghie dure dai miei capezzoli ed era come se i miei seni si gonfiassero di piacere. Si sedette sopra di me e mi offrì il suo cazzo ancora mezzo flaccido. L'ho preso in bocca e ho iniziato a succhiarlo e leccarlo come se avessi fatto qualcos'altro. Ho giocato le sue palle enormi, succhiato su di loro, gli ho leccato la testa e ho potuto dire dal suo respiro che presto sarebbe arrivato uno schizzo. Gli infilai due dita nel culo, lui gemette e schizzò il suo carico sulla mia faccia e nella mia bocca.

Si è tolto di dosso e in un solo movimento si è tolto la gonna e le mutandine inzuppate, ha aperto le mie grandi labbra e ha subito iniziato a suonare il mio clitoride. Ho allargato le gambe e ho dato la mia figa rasata a qualcuno che potrebbe quasi essere mio figlio. Siamo entrati in posizione e il suo cazzo si era indurito di nuovo. Mentre giocava con la mia figa, ho iniziato a succhiarlo di nuovo. Quando il mio stomaco ha iniziato a contrarsi e ho sentito arrivare l'orgasmo, si è fermato per farmi venire mentre io continuavo a succhiare. Ho implorato di andare avanti e darmi un orgasmo ma non mi ha più toccato la figa. Hans iniziò a scoparmi in bocca e non passò molto tempo prima che eiaculasse il suo prossimo carico, non tanto o la prima volta, sulle mie tette. Scivolò giù dal letto e riprese a giocare con il mio clitoride. Nel momento in cui ha sentito che stavo per venire, Hans si è fermato, mi ha dato un bacio sulla guancia e ha lasciato la stanza. Proprio mentre mi alzavo, Dirk apparve sulla soglia. Ha immediatamente informato che tutto ciò che doveva fare era liberarsi del suo sperma e che mi avrebbe portato alla pecorina. Mi sono messo in ginocchio, Dirk ha appena lasciato cadere i pantaloni e speronato il suo cazzo nella mia fica bagnata. Afferrò le mie mammelle sloggianti e ad ogni spinta tirava più forte sui miei seni. Si è tirato indietro, mi ha spruzzato la sua sborra sulla schiena e mi ha appena ordinato di alzarmi. Dirk si tirò su i pantaloni e si preparò a lasciare la stanza. Potevo sentire il suo sperma scorrere lungo la mia schiena mentre mi tirava forte sui capezzoli, si inginocchiava, allargava le gambe e iniziava a leccarmi in piedi. Potevo sentire il mio succo uscire dalla mia figa ma anche adesso si è fermato proprio mentre stavo per venire. Dirk lasciò la stanza, io mi lasciai cadere sul letto e iniziai a toccarmi con le dita. Proprio in quel momento mia sorella, ancora nuda, apparve nella stanza. L'attesa è ricompensata, ha condiviso. Greet ha detto che gli uomini mi avevano detto che desideravo un orgasmo. I tre uomini apparvero insieme nella stanza.

Ronny e Hans avevano già fatto la doccia ma erano ancora nudi. Greet mi ha fatto inginocchiare e Ronny ha subito iniziato a giocare con la mia fessura bagnata. Salutare avrebbe preparato gli uomini. Cosa volesse dire con questo non lo sapevo, ma ha iniziato a succhiare i cazzi flosci finché non erano di nuovo duri e pronti per il lavoro. Uno per uno avevano finito di succhiare e io sono stato scopato da tutti e tre gli uomini. Dirk è stato l'ultimo e quando ha ricominciato a trascinarmi i seni ho sentito il mio stomaco esplodere e ho urlato di piacere. Il succo di fica è uscito dalla mia fica insieme al loro sperma. Ora hanno lasciato tutti la stanza, lasciandomi ancora scioccato e rievocativo. Greet è entrato nella stanza dopo qualche minuto, già vestito, e mi ha chiesto di mettermi camicetta e gonna per salutarmi, se volevo. Alla porta ho sentito lo sperma scorrere lungo le mie cosce dalla mia figa e sarei felice se potessi fare una doccia. Tutti e tre mi salutarono con un bacio e mi ringraziarono. Quando mi sono sentito dire che anche a me era piaciuto e ho trovato che valesse la pena ripeterlo, non potevo credere alle mie orecchie. Prima di chiudere la porta, Dirk ha detto casualmente a Greet che sua sorella minore valeva sicuramente i $ 150 che le avevano dato e non aveva mentito quando aveva detto che sarebbe stata una brava puttana.

© The Stringpoint Group

 

bron: Sexverhalen.com

 

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? NoMaggiori informazioni sui cookie »

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00
Order for another €50,00 and receive free shipping